Ad Menu

Torta di mandorle e mele affondate




È davvero tanto che non pubblico la ricetta di una torta: è passato praticamente un anno dalla ricetta della pastiera vegan. La verità è che di dolci ne mangio gran pochi, da allora ne avrò fatti si e no un paio se non contiamo quelli studiati appositamente per i corsi. Potrei ammazzarmi di pizza, ma oltre la fettina di torta difficilmente vado.

Eccezione: le torta di mele. Ne trovate tante qui su KBK, dalla versione con lievito di birra dolcificata con malto, passando per lo strudel senza zucchero, la variante semi integrale, quella con carote e nocciole, un cobbler con mirtilli, un crumble con more e noci pecan, fino a finire alla mia preferita in assoluto con marsala, uvetta e pinoli che però, vi avviso, non a tutti viene e non a tutti piace perché è melosissima e umidissima. C'è davvero l'imbarazzo della scelta e no, non credo di avere ancora finito ;).

Questa variante comprende mandorle, tante mandorle, abbinamento già visto qui ma declinato in modo decisamente diverso.
Mentre stavo preparando l'ultimo corso mi sono ritrovata con un avanzo consistente di crema alle mandorle non ancora cotta, ed essendo arcistufa di quei dolci -chiamatemi maniaca, ma tra un aggiustamento e l'altro li ho provati almeno quattro volte prima di arrivare alla ricetta definitiva- l'ho fatta diventare un ingrediente di questo impasto.

Si tratta di un dolce... dolce, sicuramente molto adatto a chi ama i dolci tradizionali ed è poco avvezzo a quelli *senza*: per me, perfetto assieme a una tazzona di caffè o tè, rigorosamente amari per compensarne la dolcezza.

A proposito di corsi di cucina vegan: se siete nei dintorni di Verona vi consiglio di tenervi liberi l'11 aprile. O, meglio ancora, di iscrivervi alla newsletter dedicata, per essere sempre aggiornati sulle nuove date: trovate il modulo d'iscrizione a questo link.



Torta di mandorle e mele affondate

Ingredienti per uno stampo da 18/19 cm di diametro:
  • 2 mele (circa 400 g al netto degli scarti)
  • 80 g di farina di mandorle
  • 60 g di fecola di patate
  • 120 g di zucchero
  • 1/2 bacca di vaniglia o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 130 g di latte vegetale, preferibilmente al naturale e non dolcificato
  • 30 g di olio di riso, mais o extravergine
  • 110 g di farina 00
  • 7 g di lievito per dolci non aromatizzato
  • 20 g di mandorle in scaglie
  • q.b. zucchero a velo
Procedimento:
  1. Portate il forno a 180°.
  2. Pelate le mele, tagliatele a metà e detorsolatele, quindi tagliatele a fettine di circa 2 mm.
  3. Mescolate in una piccola ciotola farina di mandorle, fecola, zucchero, i semi estratti dalla bacca di vaniglia, un pizzico di sale, il latte vegetale e l’olio.
  4. Mescolate bene per sciogliere tutti i grumi.
  5. In una ciotola più grande setacciate la farina con il lievito.
  6. Versate il composto liquido sulla farina, mescolando con un cucchiaio.
  7. Versate l’impasto nella tortiera rivestita di carta forno.
  8. Affondatevi le mele in verticale, inserendole molto ravvicinate tra loro ma facendo in modo che tra una fetta e l’altra ci sia un pochino di impasto. Componete prima di tutto una raggiera esterna, quindi riempite il centro con le fette più corte.
  9. Cospargete le mele con le mandorle in scaglie e spolverate il tutto con zucchero a velo.
  10. Infornate per circa 60 minuti o finché sarà dorata in superficie, quindi testate la cottura infilando uno stecchino nell’impasto: se esce pulito il dolce è pronto, altrimenti proseguite la cottura ancora per qualche minuto.




Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



22 commenti:

  1. E' stra-bellissimo :) e le torte di mele non sono mai abbastanza!

    RispondiElimina
  2. bellissima la tua torta, vorremo proprio averne una fetta!

    RispondiElimina
  3. udite, udite!! capita raramente che io veda una ricetta e abbia tutti e dico tutti, gli ingredienti necessari a realizzarla! non pensi anche tu che sia un chiaro segno del destino!? :P
    Scherzi a parte, oggi la provo, per la truppa, ovviamente, il mio grandone adora tutte le torte di mele!!
    :)

    RispondiElimina
  4. Perfetta!! accipicchia, questa la devo assolutamente provare.. sembra sofficissime e poi è davvero laggera! approvata! complimenti :)
    un bacione
    silvia

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. che buona!!!!!! Mi farebbe molto piacere se passassi dal mio blog: http://golosedelizie.blogspot.it/
    ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  7. Accidenti, ma è uno spettacolo questa torta! mele e mandorle è un duo perfetto! Ottima pure la presentazione.
    baci baci

    RispondiElimina
  8. Una torta da merenda e colazione strepitosa! mele e mandorle un abbinamento perfetto, io potrei ammazzarmi di pizza ma...anche di torta, purtroppo! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, ti capisco... io più che altro di pizza, ma non ho detto le quantità ;D

      Elimina
  9. A me mancano solo le mandorle in scaglie ma tutto sommato non importa. In questi giorni pensavo giusto giusto alla tua pastiera perché ricordavo che bisognava cominciare a prepararla un mese prima di pasqua-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non un mese prima! Quella è la colomba :D
      Per la pastiera bastano tre giorni, di solito si fa il giovedì santo per la domenica :)

      Elimina
  10. Una ricetta interessante per una buona merenda genuina!

    RispondiElimina
  11. Fatta ieri, buonissima. L'unica differenza è che ho usato l'acqua al posto del latte.
    Grazie, è una ricetta favolosa, soprattutto perché ho visto che non va usata neanche la margarina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta!
      A parte qualche vecchissima ricetta, in cui l'avevo provata per vedere come funziona, margarina non ne uso, quindi puoi andare tranquilla :)

      Elimina
  12. L'ho fatta anche con le pere :-)

    RispondiElimina
  13. Buonissima!!! Approvata da tutta la famiglia ;) Io ho lasciato le mandorle tritate un po' grossolane, invece di ridurle in farina, per avere una sensazione più gradevole sotto i denti :) Ho provato tante ricette vegan per la torta di mele, ma all'interno rimane sempre umida, questa sicuramente è la versione che mi soddisfa di più... complimenti Alice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice :)
      Io ammetto di preferire le torte di mele umide umide, con più mele che torta, ma è proprio questione di gusti personali

      Elimina
  14. Grazie Alice! bellissima ricetta!
    Una torta fatta e rifatta sempre con grande soddisfazione! :D

    RispondiElimina
  15. ciao Alice, come posso fare questa splendida torta non avendo in casa le mandorle? Posso ometterle o sostituisco gli 80 grammi di farina di mandorle con la stessa quantità di farina 00? Aspetto un tuo consiglio. Grazie mille e buona domenica. Centaurea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Centaurea! Elimina la farina di mandorle e aggiungi 10/15 g di farina 00 :)

      Elimina