Ad Menu

Fudge al cioccolato, dulce de leche di cocco e uvetta

Fudge al cioccolato, dulce de leche di cocco e uvetta




Mi ero riproposta di scrivervi qualche giorno fa, magari prima del corso, in modo da aggiornarvi sulla data nel caso qualcuno fosse interessato a partecipare.
E invece, indovinate? Nada. Del resto è inutile, i miei buoni propositi vanno spesso in fumo e mi ci dovrei consapevolmente rassegnare.
Così come dovrei aver ormai imparato che nelle due settimane precedenti un corso non sono fisicamente in grado di fare nulla che non sia girare in tondo urlando a squarciagola "moriremo tutti, moriremo tuttiiiii!!!".
Aggiungete un mestolo in una mano, una ciotola sotto al braccio, musica a palla di sottofondo e qualche baffo di cioccolato qui e lì e avrete una perfetta rappresentazione di me nei giorni scorsi.
"Un corsetto, 4-5 ricette, che sarà mai?" direte voi.
E avreste pure ragione, eh, mica lo nego.
Se solo non avessi questa smania di prevenire qualunque problema e di testare e ri-testare ogni singola riga scritta nelle dispense che consegno ai partecipanti (e che dispense, posso dirlo? Non avendole fatte io, direi di si) probabilmente la vivrei con più serenità.
Non che la cosa mi riesca particolarmente bene visto che ogni volta ci trovo un qualche errore nella grammatura, ma non si può dire che non ci provi.
Sulla serenità ci stiamo lavorando (io, me e Agrimonia che ormai non sopporta più l'umana con cui è condannata a condividere l'esistenza).

Insomma, all'ora dei conti posso dire che in queste due settimane non ho cucinato nulla che non fosse mera sussistenza o dolci al cioccolato, ritrovandomi con un grosso surplus dello stesso visto che, non riuscendo a trovare il mio "solito" Callebaut, ho acquistato qualcosa come 5 marche diverse di fondente per trovare un possibile sostituto.
Risultato?
Attualmente ho in casa qualcosa come 1550 grammi di cioccolato fondente. E non è nemmeno un ingrediente che mi fa impazzire!

Complice una ricetta di Nigella trovata su Menu turistico e un vasetto di dulce de leche de coco* sono riuscita ad utilizzarne una piccola parte per un dolce che si fa davvero in 3 minuti, riposo e ammollo permettendo.
Ma se proprio avete fretta potete anche omettere l'uvetta ammollata o sostituirla con quel che vi pare: gli ingredienti fondamentali per ottenere un dolce vellutato, avvolgente e strepitosamente sensuale sono dulce de leche, cioccolato e olio di cocco, per il resto liberate pure la fantasia.


*Dulce...che?  Trovate la ricetta qui, mentre qui trovate un'altra idea per utilizzarlo



Fudge al cioccolato, dulce de leche di cocco e uvetta

Ingredienti per una teglia quadrata da 20 cm di lato:
  • 50 g di uvetta
  • 50 g di rum
  • 250 g di dulce de leche de coco
  • 250 g di cioccolato fondente (preferibilmente al 50/60%)
  • 40 g di olio di cocco + quello per ungere la teglia
  • 1/2 cucchiaino di fior di sale (facoltativo)
Procedimento:
  1. Ammolla l'uvetta nel rum per almeno 15 minuti, o finché non sarà ben gonfia. Strizzala bene e mettila da parte.
  2. Ungi con pochissimo olio di cocco la teglia, quindi rivestila con carta forno: l'olio la farà aderire perfettamente.
  3. Sciogli dulce de leche, cioccolato fondente e olio di cocco in un pentolino dal fondo spesso, al microonde o a bagnomaria, mescolando di frequente.
  4. Versa il composto nella teglia, se ti fa piacere cospargilo con il fior di sale e lascialo raffreddare. Mettilo in frigorifero finché non sarà perfettamente solido.
  5. Sforma il fudge e taglialo a cubi di 3-4 cm di lato; per effettuare un taglio preciso riscalda a ogni taglio la lama di un coltello ben affilato: basta immergerla per qualche secondo in acqua calda e asciugarla per bene.
  6. Disponi i cubetti di fudge in alcuni pirottini di carta e servili freddi di frigo o a temperatura ambiente, se non fa troppo caldo.




Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!