Ad Menu

Kugel di cavolfiore e quinoa al cumino




A quanto pare sta finalmente arrivando la primavera.
L'aria è ancora fredda fredda non appena cala il sole, ma le giornate si stanno allungando e questo fa di me una persona felice: non tollero il caldo ma adoro la luce, le finestre aperte, l'era cipollina sta facendo capolino tra quella dello scorso anno che da un paio di mesi si era seccata e che ora sta proteggendo le nuove foglioline, le belve sonnecchiano sul divano inseguendo i raggi del sole.

Quest'anno, più degli altri, attendo con trepidazione la frutta primaverile: la mia alimentazione si è spostata molto verso il crudismo e per me, indomita cottista a cui la frutta è sempre piaciuta ma, è una vera rivoluzione. Nell'attesa mi consolo con la polvere di fragole messa via l'anno scorso -non appena arriva la stagione ne riparleremo anche perché la sto usando con profitto per fare dei buonissimi biscottini ;)-, ma oltre all'incredibile voglia di frutta questa recente svolta ha fatto si che io abbia praticamente smesso di cucinare.
Nonostante questo non aspettatevi alcun cambio di direzione qui su KBK visto che non mi sono orientata verso il cosiddetto crudismo gourmand ma verso un crudismo semplicissimo e quasi elementare: frutta, verdura, smoothies, qualche insalata e a volte qualche condimento particolare ma più che affettare o tritare non faccio, e pure di rado.

Non che il tempo a disposizione sia molto: tra gastronomia, ufficio, altre cosine che forse vedranno luce tra un po' trovo a malapena quello per mangiare... per non parlare del sonno!
Certo, dire che non cucino però non è per nulla esatto... non dimentichiamoci di Veggie Shop!
Insieme a Matteo e Rita abbiamo pensato di proporvi anche qui le ricette che preparo per loro, pensiamo che questo farà piacere sia ai clienti più affezionati che potranno conoscere più da vicino i piatti che amano... o che scopriranno di amare ;), che a chi è troppo lontano da Verona per passare a trovarli.

Tra foto e scrittura i miei tempi saranno un po' dilatati e difficilmente riuscirò a proporvi qualcosa che fa parte del loro menu del giorno, ma se tra le foto di Veggie Shop vedrete passare qualche piatto che vi stuzzica e non riuscirete a trovarlo tramite l'indice vi conviene ripassare, io farò il possibile ;)
Al momento si tratterà perlopiù di primi e secondi piatti visto che per quanto riguarda i dolci ne sto proponendo parecchi che già conoscete -in questi giorni ad esempio potete acquistare, tra le altre cose, queste deliziose crostate al cioccolato e arachidi salate anche se abbiamo apportato qualche piccola variazione sulle farine usate-, ma visto che su KBK scarseggiano un po', poco male.

Troverete il logo di Veggie Shop accanto alla ricetta e... beh, se proprio non avete voglia/tempo/possibilità di prepararvela potrete sempre contattarli per chiedere se fa parte del menu del giorno -o chiedere di cucinarla appositamente, sono carinissimi e se possibile faranno di tutto per accontentarvi- e passare a prenderla al volo, già pronta e senza sbattimento ;) Vi piace l'idea?

Veggie Shop
Iniziamo oggi con la rivisitazione di un piatto della tradizione ebraica. Molto rivisitato, direi, anche se il termine kugel indica un insieme di piatti abbastanza ampio che come comune denominatore hanno la presenza di pasta -o patate, talvolta matzoh-, verdure (o carne, ma anche formaggio o frutta -ovviamente non tutto assieme e seguendo le regole della casherut-) legate da un composto di uova e a volte latticini -se consentito dal resto degli ingredienti- e che vengono cotti al forno in una casseruola. L'idea di usare quinoa e cavolfiore, così come la base da cui sono partita, viene dal Times. Ovviamente qui di uova e latticini non c'è manco l'ombra ;)



Kugel di cavolfiore e quinoa al cumino

Ingredienti per 4/6 porzioni:
  • 125 g di quinoa
  • 350 g circa di cavolfiore, pulito
  • 1 porro
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 1/2 cucchiaino di curry in polvere
  • 35 g di farina di riso
  • 200 ml di latte di cocco
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine
  • farina di mais per infarinare lo stampo
Procedimento:
  1. Ungete e infarinate con farina di mais uno stampo da 24 cm di diametro -se desiderate un kugel sottile- o da 20 se lo desiderate più spesso.
  2. Tostate il cumino a secco, quindi riducetelo in polvere.
  3. Lavate molto bene la quinoa per eliminare le saponine che la rendono amara e cuocete il cavolfiore a vapore per 15 minuti circa, o finché sarà tenero ma non sfatto.
  4. Tritate finemente il porro e soffriggetelo in due cucchiai di olio per una decina di minuti.
  5. Aggiungete i semi di cumino e il curry, lasciatelo cuocere qualche secondo mescolando bene e facendo attenzione che le spezie non brucino.
  6. Aggiungete la quinoa, tostatela per un paio di minuti a fuoco vivace e aggiungete 300 ml di acqua bollente e un pizzico di sale. Mettete il coperchio e cuocete a fuoco lentissimi per 15 minuti. Passato questo tempo l'acqua dovrebbe essere stata completamente assorbita: coprite la pentola con un canovaccio e lasciate riposare per 5/10 minuti.
  7. Nel frattempo mettete in un pentolino 15 g di farina di riso e tostatela per qualche minuto. Aggiungete il latte di cocco badando di non formare grumi. Regolate sale, pepe e cuocete la besciamella di riso e cocco per qualche minuto, mescolando.
  8. Mescolate la quinoa con il cavolfiore tritato, la besciamella e i rimanenti 20 g di farina di riso. Regolate sale e pepe, quindi versate il composto nello stampo e livellatelo bene.
  9. Portate il forno a 180º e cuocete il kugel per 30/40 minuti, o finché la superficie sarà dorata.
  10. Prima di servirlo io l'ho cosparso con un pizzico di paprica affumicata, facoltativa.




Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



5 commenti:

  1. Alice, sono felice anch'io epr l'arrivo della primavera, apre proprio il cuore!!!!
    E che bella questa idea, deve avere un profumino...bacini!

    RispondiElimina
  2. non ho ancora provato la quinoa...deve essere davvero molto particolare nei piatti

    RispondiElimina
  3. Strabello! anch'io la quinoa ancora non l'ho mai presa,piano piano sto imparando a conoscerli tutti:) il cumino,però,mi piace da matti!
    un bacio

    RispondiElimina
  4. Ma quante ricette sfiziose con idee originali che sto vedendo dalle tue parti... :-)

    RispondiElimina