Ad Menu

Insalata del buon augurio

Insalata del buon augurio




Qualche post fa vi raccontavo delle mie ultime sfortune: tra gatti, obiettivi spatasciati &co mi ci mancava solo di accendere il macbook e... schermata nera.
Scheda video andata, ed essendo saldata alla scheda madre andava cambiata pure quella... non credo ci sia bisogno che vi riporti i simpatici improperi che sono volati.

Fortuna vuole che il mio nerdissimo Mr D. sia riuscito in poche mezz'ore a creare un clone del disco al volo chenoidelbackupdoppiononcifidiamo, leggere il numero di serie utilizzando un software per ipovedenti (!), e scoprire che probabilmente si riusciva a far rientrare il guasto nella garanzia grazie ad un richiamo di Apple prorogato di due anni rispetto allo standard. Donna fortunata!
Non solo: per la riparazione sono capitata tra le mani dei ragazzi di Mos80, che non finirò mai di ringraziare. Farlo pubblicamente mi pare il minimo visto che sono stati di una cortesia, professionalità e rapidità incredibili: merce rara di questi tempi.

Se da un lato non avere il mio macbook a disposizione ha rallentato tutto il lavoro che avevo in programma di portare avanti durante le ferie, dall'altro mi ha permesso di cucinare tantissimo e soprattutto ho trovato il tempo di fotografare -quasi- tutto, pian piano arrivanno un bel po' di ricette ;)
Ma il primo post dell'anno non poteva che essere beneaugurale: per me e per la mia dieta, andata ovviamente a farsi benedire nel periodo festivo.
Credo di essermi tolta tutte le voglie represse, ma dalla settimana scorsa sono rientrata nei ranghi e vi dirò non è stato nemmeno così difficile: il mio corpo chiamava frutta e verdura fresca come non mi era mai successo. Evidentemente si abitua in fretta ad essere trattato bene ;).

Spero che il 2012 sia l'anno della rinascita, in cui finalmente riuscirò a togliermi questo fardello dalle spalle -ma soprattutto dalle chiappe, ecco -.
Iniziamo con una bella insalata? Iniziamo.






Insalata croccante di finocchi e valeriana

Ingredienti:

  • 1 o 2 finocchi
  • una manciata di valeriana
  • semi di girasole
  • 100 gr tofu kinugoshi
  • 50 gr di yogurt di soia al naturale
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 2 cucchiaini di olio extravergine
  • 2 cucchiaini di senape à l'ancienne

Eliminare le foglie esterne dei finocchi, le barbe e i gambi: potranno essere riutilizzati in una zuppa tipo questa. Affettarli finemente
Pulire la valeriana e tostare rapidamente di semi di girasole. 
Frullare brevemente il tofu con yogurt, aceto, succo di limone, olio e senape, regolando la quantità di ingredienti secondo il proprio gusto 
Condire valeriana e finocchi con la salsa a base di tofu, cospargere di semi di girasole e servire immediatamente. 

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



24 commenti:

  1. Che meraviglia quel filo di ribes, sembrano perle :) ...

    Un bravissimo al nerdissimi Mr.D! :))

    RispondiElimina
  2. Eh sì, ci vuole proprio una cosina detox come questa! Poi la valeriana mi fa letteralmente impazzire: lo so che è solo un'erba, però è fantastica! Bella ricca quest'insalata, proprio giusta per far rinascere il corpo senza un tristissimo brodino trasparente o un'isalata scondita e senza colore!
    Buon 2012 cara!
    Mi dispiace per il mac.. cavolo, capisco quando succedono queste cose, da sentirsi male, ma MALE davvero..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla valeriana concordo in pieno, deliziosa e così vellutata! A patto di non trovare solamente quella in busta come, ahimé, capita fin troppo spesso: tristina e insignificante secondo il mio parere, mentre quella "vera" è così cicciottina, buona e saporita che vale la pena cercarla ^_^

      Elimina
  3. Che squadra!vedrai che si aggiusta tutto in fretta ;)
    Faccio spesso insalate come questa, bbone!!!
    Buon anno ed un bacione
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Saretta, buon anno anche a te! :)

      Elimina
  4. "togliersi il fardello dalle chiappe" mi ha fatto morir dal ridere! bellissima frase!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che bella frase la chiamerei triste realtà, hihihi! ^_^

      Elimina
  5. buahahahahahahaha il fardello dalle chiappe è da ieri che mi fa ridere.....sei mica a posto tu ^^

    epperò debbo dirti che l'abitudine alle cose sane e fresche per il corpo è immediata, se anche la testa lo capisce (che non è sempre così) : pure io e maritino ci ritroviamo ad aver proprio VOGLIA un giorno sì e l'altro pure di insalate fresche. non striminzite e tristi, certo, ma insalate fresche. gustose, come la tua :)

    RispondiElimina
  6. Pure io ho dovuto ripararmi da solo il NB che gracchiava. Nessuno voleva metterci mano e il mio tablet non fa quello che fa un NB, tipo aggiornare il blog senza smadonnare.
    Bella sta insalata, sto appunto mangiando tonnellate di finocchi e carote (e cime di rapa, ma non c'entra) e anche solo il condimento mintriga! (tuttattacato, si)
    eppoi mi hai dato una bella idea di una crema di finocchio al "non lo so, magari vino bianco" con gambi a fette e barbe fritte. emmagari altro. ciao nè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi perché ti chiamo il Mitico Zuppa... ti metto davanti un'insalata e tu te ne vieni fuori con una crema di finocchi al vino bianco ^_^
      Ti dirò, io sono ipadizzata da poco, ma di gestire il blog con quello nonseneparla. Per carità, faccio quasi fatica a scrivere mail decenti, figuriamoci. E poi mi parte sempre qualche "Sto arrivando!", se hai un qualche iQualcosa sai di cosa sto parlando.
      Ciao nè!

      Elimina
  7. a casa ho tutto ed ho bisogno di mangiare fresco in questi giorni... la faccio di sicuro, aspettavo la descrizione da ieri, quando ho visto la foto su flickr :)
    capisco la disperazione da schermata nera: ci sono passata anche io,l'anno scorso. la mia schermata in realtà era tutta grigia, con la melina e l'indicatore che girava all'infinito. ho perso tutti i dati, sigh sob. anche in quel caso, qualcuno in apple deve aver sentito le orecchie fissare mentre lanciavo i peggiori improperi che conosco. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. argh, la schermata grigia è pure peggio... piena solidarietà! :))

      Elimina
  8. Ma bella, bella e bella.
    Sono di poche parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne hai sempre più delle mie, che nella maggior parte degli altri blog commento poco perché a parte "oh, che bello" (sentito, eh, mica un fasullo che bello messo li tanto per dire qualcosa) spesso non so che dire. Mi sa che mi riciclo il tuo commento ^_^

      Elimina
  9. Cara Alice tantissimi auguri per questo nuovo anno! :-D
    L'insalata la proverò, anche perchè anch'io ero in fase dietetica e adesso ci devo ritornare...e spero anch'io di togliermi il fardello dalle chiappe, soprattutto!!! :-DDD
    Ti mando un bacione
    Ago

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti auguri e un bacione anche a te, dai che questo è l'anno buono! :D

      Elimina
  10. Cara Alice,
    so cosa vuol dire togliere "il fardello dalle chiappe", ma con insalate del genere non può che essere un doppio piacere! :-)
    Ti auguro un 2012 splendido! :-)

    RispondiElimina
  11. Grazie Katy, spero che sia meraviglioso anche per te ^_^

    RispondiElimina
  12. ma ma ma... e l'olio di girasole? :P faccio la spia alla dottoressa K, sai! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuuuuuuu!
      Quella é la variante solo permeeperte, agli altri lo risparmio volentieri ^_^

      Elimina
  13. salvata da jaws?
    Interessante sta insalatuzza.
    Il tofu quellarobalì è il confidenzialmente detto silk, giusto?
    L'ho preso ieri per un tofucake, quasi quasi lo sacrifico sul salato... mò ce penso.

    RispondiElimina
  14. jaw...che? Masotta, lei parla per enigmi.
    Comunque zi, è il silk. Ma lei mica c'ha bisogno de farla light 'sta salsina, je butti dentro tanto ojo che l'è bon :D

    RispondiElimina