Ad Menu

Crema di zucca, finocchio e mela verde

Crema di zucca, finocchio e mela verde
Settimana dura, questa… tra il lavoro, il caldo-poi freddo-poi caldo di questi giorni, l’alimentazione forzata a falafel e pizza (con qualche Negroni qui e là per tirarsi un po’ su, eheh! ), le mancate feste di compleanno (e soprattutto i mancati dolci!) e i lievitati che si ribellano, ne sono uscita distrutta!
Quindi vi propongo una semplice cremina sciuè sciuè, di quelle fatte al volo, buttando due cosine in pentola mentre si corre a far la doccia… poi una frullatina e via, in tavola! Non che sia tutta farina del mio sacco, eh!
Ho acquistato La Cucina del Corriere della Sera  incuriosita per l’averne sentito parlare dai Calycanti; rivista carina, peraltro: ricette semplici (di cui –stranamente- alcune vegan) ma con spunti interessanti, bella carta, belle fotografie. Non mi ha convinto proprio del tutto (tipo i già citati –da altri- pisellini… mi presenti la rivista parlando di farmer market, di prodotti che seguono le stagioni e poi mi propini i pisellini a ottobre??? mumble mumble…), ma ammetto che la carta –sissì, proprio la carta su cui è stampata- mi ha conquistata. Sono frivola, chevvedevodì!
Sfogliandolo rapidamente avevo notato questa cremina qui, che in pieno periodo zucco-zupposo faceva proprio al caso mio. Peccato che io abbia l’abitudine di scarrozzarmi in giro i libri e le riviste abbandonandoli qui e là come capita… insomma, ricordavo solo il trittico zucca-mela-finocchio.
Mela che si è trasformata in mela verde (blando tentativo di smorzare il dolce della zucca che al Darkoniglio proprio ‘un glie piace), accompagnata da un soffrittino di porri che con la zucca vanno sempre a nozze. Dosi a naso, stranamente azzeccate. Certo, quello là ha storto il naso lo stesso, mentre io sono rimasta conquistata dal sapore dolce-acidulo che ne è uscito.

 Aggiornamento del 7 novembre 2012: con questa ricetta partecipo a Salutiamoci di novembre, ospitato da La via macrobiotica.


Crema di zucca, finocchio e mela verde 




Ingredienti :
  • 1 porro (circa 200 gr pulito)
  • 500 gr di zucca mantovana, pulita
  • 100 gr di finocchio, pulito
  • 200 gr di mela granny smith, pulita
  • olio evo leggero, ligure o del Garda
  • sale
    Procedimento:
    Affettare il porro e soffriggerlo in un cucchiaio d'olio.
    Aggiungere zucca, finocchio e mela mondati e a pezzi badando di tagliare quest'ultima poco prima di metterla in pentola per evitare che annerisca.
    Lasciar insaporire il tutto qualche minuto quindi aggiungere 600 gr d'acqua bollente, salare e cuocere per circa 20 minuti.
    Passare bene il tutto con un frullatore ad immersione, aggiungendo un po' d'acqua nel caso fosse necessario.
    Servirla a piacere calda, tiepida o a temperatura ambiente.

    Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



    16 commenti:

    1. Ma come fa "quello là" a storcere il naso!? ;)
      Il colore è magnifico e la combinazione di questi tre ingredienti in perfetta armonia con la stagione. Per quanto riguarda la rivista: personalmente nel complesso non mi dispiace affatto, mi pare che abbia un'aria piuttosto sofisticata e abbastanza internazionale.

      Alice

      RispondiElimina
    2. Io mica mi lamento troppo... lasciamogli storcere il naso, così poi mi pappo tutto io! :P

      RispondiElimina
    3. Ne sono conquustatissima anch'io. Da provare e riprovare e riprovare...

      RispondiElimina
    4. ne sono conquistatissima anch'io e piango perche' qui per comprare i finocchi devi vendere come minimo un rene :(
      probabilmente me la sognero' sbavando

      RispondiElimina
    5. Ciao! davvero delicata questa cremina! e che saporita!!
      baci baci

      RispondiElimina
    6. M'incuriosiva la rivista di cucina del Corriere della Sera, magari la compro e le do un'occhiata. Però i piselli a ottobre... :-(
      Molto interessante invece il tuo accostamento tra zucca e mela verde-finocchio. Da provare!

      RispondiElimina
    7. Azabel...mica male il tuo blog!!!Non lo conoscevo, per parecchio ho accantonato la blogosfera!Meglio aver ricomnciato, molto meglio!
      ....ps...anch'io adoro le zuppe, anch'io ho qualcuno che storce il naso e nel mio caso, s'amazzerebbe di parmigiana.

      RispondiElimina
    8. Dai, non male... il mio si ammazzerebbe solo di pizza, credo 0_0

      /ovviamente, grazie! :)

      RispondiElimina
    9. Anche io approdo solo ora al tuo blog deliziosissimo (si può dire?). Mi piace come scrivi, mi piacciono le ricette (anche se io sono più una vegetariana mancata) e mi piacciono tantissimo le tue foto... insomma meglio del libro del corriere della sera!
      Quanto alla zuppa, penso che potrebbe piacermi, nonostante il sapore del finocchio cotto, che non mi fa impazzire!
      Ciao, a presto

      Stefania

      RispondiElimina
    10. Fantasie, grazie :)
      Manco a me fa impazzire il finocchio cotto, ma qui non si sente molto... diciamo che è una delle note che compongono il tutto ma non è per niente predominante ;)

      RispondiElimina
    11. beautiful photo!!

      RispondiElimina
    12. Eh, si' l'ho comprato anche io quell'inserto.
      C'ho una zucca proprio li' che mi aspetta. Ci provo?
      belli i colori della tua foto!

      RispondiElimina
    13. This is such a gorgeous dish. I would be honored if you would submit the recipe to our December's BATTLE FENNEL and participate in the fun!

      Please click here for more details: http://tiny.cc/ySuy6

      I love your blog by the way :) What fantastic recipes and photos. I added it to my reader.

      RispondiElimina
    14. Wow, fantastica questa zuppa! Adoro la zucca, soprattutto in zuppa :P E una bella botta di novità negli abbinamenti non è mica male. Starebbe bene anche in un dolce, zucca-mela-semi di finocchio!...

      RispondiElimina