Ad Menu

Crema di peperoni gialli e topinambur


Crema di peperoni gialli e topinambur



Da che punto si ricomincia, dopo più di sei mesi di silenzio? Sei mesi lunghissimi, nonostante sembri ieri, eppure è cambiato tutto.
Sei mesi durante i quali ho perso ogni voglia di cucinare e in cui spesso anche la fatica di accendere il forno per riscaldare qualcosa di comprato già pronto era troppo grande, sei mesi durante i quali ho tentato di iniziare a prendermi cura di me, in cui ho fallito miseramente ogni volta, in cui ho tentato di fare progetti per distrarmi ma su cui fatico enormemente a mantenere la concentrazione, in cui ho perso il mio punto di riferimento, in cui ne ho cercato di nuovi dentro di me ma... beh, a quanto pare la ricerca è ancora lunga. Prima o poi lo troverò, come mi sono ripetuta più e più volte prima o poi passa tutto.
Perché alla fine non è successo davvero nulla di grave: nessuna brutta malattia, il lavoro c'è e di questi tempi non è poi così scontato, un tetto sopra la testa non manca anche se al momento non è quello di casa mia...  devo solo imparare a cucinare unicamente per me stessa, non pensavo fosse così difficile :)

Tra qualche giorno dovrei anche tornare a casa, cosa che sto vivendo con un misto di sollievo e puro terrore: da un lato temo moltissimo la solitudine nonostante l'abbia sempre cercata, dall'altro spero che quel che mi serve per rimettermi in sesto sia proprio il ritrovare i miei angolini, riavere finalmente i miei props, la grande libreria in cui stazionano tutti i miei libri, il mio router (oh ragazzi, quattroorequattro per pubblicare un solo, dannatissimo post. Chiavetta, ti odio!), la mia cucina ma soprattutto ritrovare Agrimonia, belvetta numero uno che rimarrà con me e che probabilmente mi aiuterà a sentirmi di nuovo a casa.
A momenti alterni arriva anche l'entusiasmo: quello di avere una casa tutta per me, di poter ridisegnare i miei spazi e iniziare quella che sarà a tutti gli effetti un'altra, nuova avventura.

Quest'ultimo è lo spirito del giorno, e aspettando che il momento arrivi mi è sembrato un buon suggerimento quello di iniziare con il ripristinare questa, di casa ("aggiorna quella min***a di blog, ca**o!" Oh, io c'ho amiche dolci, ma così dolci che non potete capì :D). Che poi, ridi e scherza, sono praticamente passati 6 anni da quando ho iniziato a scrivere qui. Nel frattempo son cambiate tante cose, tante altre son rimaste uguali, ma far morire questo spazio perché la padrona di casa c'ha il mal di vivere sarebbe un peccato no? :)

E allora eccomi qui con un ricetta sfasata quasi quanto me, almeno quanto stagionalità. Si tratta di una ricetta di Ottolenghi che giace nel cassetto delle ricette dimenticate dallo scorso autunno. Non che non meriti, come sempre le sue ricette riescono a stupire il palato, ma per ora anche guardare il mondo da dietro un obiettivo sembra troppo difficile. Iniziamo con lo scrivere e poi speriamo che, a piccoli passi, arrivi anche tutto il resto ;)



Crema di peperoni gialli e topinambur

Potete usare pane senza glutine per ottenere una ricetta adatta a chi soffre di celiachia (come sempre, consultate il prontuario AIC)

Ingredienti per 4 porzioni:
  • 2 cipolle
  • 30 g di olio extravergine d'oliva + quello per servire
  • 6 peperoni gialli
  • 500 g di topinambur
  • 750 ml di brodo vegetale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • qualche foglia di cilantro (foglie fresche di coriandolo)
- Per il ripieno:
  • 1/2 cucchiaino di paprica
  • 1/2 di cucchiaino di pepe garofanato (allspice) macinato
  • 1/4 di cucchiaino di cumino macinato
  • 50 g di pane, anche leggermente raffermo
  • q.b. olio extravergine d'oliva
Procedimento:
  1. Scaldate l'olio in una pentola capiente. Aggiungete le cipolle affettate, cospargetele con un pizzico di sale e soffriggete per 10 minuti a fuoco lento finché diventano tenere.
  2. Nel frattempo pulite le verdure: sbucciate i topinambur, eliminate torsolo, semi e filamenti dai peperoni e tagliate il tutto a fette.
  3. Aggiungete peperoni e topinambur alle cipolle soffritte, quindi lasciate insaporire per 5 minuti mescolando.
  4. Aggiungete il brodo, lo zucchero, un cucchiaino circa di sale, una macinata di pepe e portate a bollore. Cuocete per 15/20 minuti o finché i topinambur sono teneri.
  5. Mentre la zuppa cuoce preparate i crostini: mescolate paprica e pepe garofanato, un pizzico di pepe, un grosso pizzico di sale e un cucchiaio o due di olio. Tagliate il pane a cubetti e mescolateli con l'olio speziato. Tostateli in forno o in padella finché diventano dorati.
  6. Quando la zuppa è pronta aggiungete qualche foglia di cilantro e lasciatela riposare per 5 minuti.
  7. Passate la zuppa con il frullatore a immersione, regolate il sale e servitela con i crostini, un giro d'olio extravergine e qualche foglia di coriandolo tritata.




Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



43 commenti:

  1. comunque è bello rileggerti :-) buon inizio di una nuova vita!

    RispondiElimina
  2. Bentornata, buon primo passo ed è un piacere rileggerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un passo dopo l'altro ce la farò, la fatica più grande è ricominciare a camminare. Poi è tutta discesa, no? :D

      Elimina
  3. Come ogni volta io avrei mille cose da dirti, tanti incoraggiamenti da scriverti, abbracci virtuali da darti, ringraziamenti -ennesimi- da farti… ma forse non sarebbero adatti alla situazione.
    Ti dico solo che sono felicissima che tu sia tornata e che se sei anni fa non avessi deciso di iniziare questa avventura io non sarei quella che sono oggi… quindi almeno un grazie te lo devo dire, anche oggi.
    Ti auguro tanta, ma tanta davvero, felicità… e spero che tornerai presto anche a guardare il mondo dall’obiettivo, perché la maniera in cui tu lo fai è unica e magica.

    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che dire Katy, grazie. Grazie perché ormai mi accompagni da tanti anni, e perché da tanti anni con le tue domande mi fai capire che questo blog serve davvero a qualcosa. É impagabile :)

      Elimina
  4. Il tuo blog è un punto di riferimento e una guida nella moltitudine di blog di cucina. Sei anni e ancora sai come stupire, non è mica da tutti. Buon nuovo inizio, che tutto quello per cui vale la pena soffrire possa nuovamente renderti felice (e blogghescamente attiva, per dirne una :) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero, lo spero fortissimamente! Grazie :*

      Elimina
  5. Ciao, ti faccio tantissimi complimenti per il blog e le tue foto meravigliose, ovviamente anche le ricette! E, anche se non ti conosco e non so bene cosa sia successo, ti auguro un nuovo anno pieno di cose positive! :-)

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Dai che ja famo, mio compagno di cuori spezzati :D

      Elimina
  7. bello per noi ritrovarti qui, vedrai che nella nuova "dimensione" ti ritroverai anche tu! e questa ricetta sarà pure stagionalmente scorretta (?) ma mi sembra una meraviglia!
    un grande abbraccio
    b.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yotam è sempre Yotam (si, ormai lo chiamo per nome, adorerrimo <3) nonostante i peperoni a gennaio :D

      Elimina
  8. Che piacere ritrovarti! Aprire queste pagine è stato l'appuntamento fisso di quasi ogni giorno ormai da molto tempo....e finalmente eccoti di nuovo!
    Spero che nonostante le difficoltà ed i cambiamenti ritroverai lo stimolo per ripartire e ripopolare questa "casa" dove mi sono sentita accolta tante volte pur senza conoscerti. Un grosso in bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, felice che tu abbia deciso di palesarti :))

      Elimina
  9. Bentornata Alice! La ripartenza è sempre dura, ma di solito applico il metodo dei piccolissimi passi...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberta, un abbraccio anche a te :)

      Elimina
  10. ti seguo da tempo.sei stata la prima che ho seguito via mail, quando ancora avere uno spazio tutto mio, era un pensiero lontano lontano...ora sono anch'io nella blog sfera.ogni tanto entravo nel tuo spazio, e vedevo sempre quell'ultima ricetta e speravo tornassi presto.le tue fotografie, le ammiro, da sempre.la fantasia che metti nel comporre i tuoi piatti, ti fa emergere.i blog che mi piacciono, si possono contare sulle dita di due mani.ma tu sei stata la prima.per questo ti dico che sono contenta che tu abbia deciso di tornare.
    valentina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina, è bellissimo leggere quanto scrivi :)

      Elimina
  11. Ti avevo lasciato un commento ma o ho sbagliato qualcosa o è sparito O_O
    Volevo solo dirti che ogni cambiamento è sempre un nuovo inizio, coraggio!
    E che leggerti è un piacere, sempre.
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo solo che sia l'inizio di qualcosa di bello, ecco :)

      Elimina
  12. This look like awesome. Perfect Brain.

    RispondiElimina
  13. Sei tra i miei blog preferiti, ogni giorno controllavo e aspettavo il tuo ritorno. Finalmente eccoti come sempre con una splendida ricetta! BENTORNATA! :-)

    RispondiElimina
  14. Ciao Alice!
    Conosco il tuo blog solo ora, sono stata dapprima rapita dalle bellissime fotografie...e poi incuriosita dalle ricette perché anche io ho un blog di cucina di ricette per lo più vegane...ti faccio sinceri complimenti e ti aggiungo al mio blogroll con piacere...spero a presto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie omonima! É sempre un piacere vedere nuove facce da queste parti :)

      Elimina
  15. Incredibile come mi riconosca in molte delle tue parole. La mancanza di voglia di cucinare, di fotografare, il bisogno di propri spazi ma la paura della solitudine. Con calma, Alice, con calma. Facciamo tutto e ce la facciamo. Intanto ben tornata, perchè qui manchi tanto <3

    RispondiElimina
  16. Per quanto mi riguarda invece non posso dire di aver cominciato a seguirti dall'inizio, ma appena scoperta mi sono rifatta di tutto ciò che mi ero persa passando le giornate tra gli indici per essere sicura di non aver tralasciato niente. Penso seriamente di conoscere tutte le ricette qui dentro ;)
    Sei una Bibbia e sei davvero troppo preziosa. Bentornata, spero per restare.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, prima o poi ti interrogo! Non sai quante volte mi capita che qualcuno tiri fuori ricette che non ricordavo o altre che faccio spesso ma non pensavo di aver pubblicato :D

      /lo spero anch'io. Perché nonostante l'impegno -e la mia proverbiale pigrizia che mi porta a non fare o rimandare persino le cose che adoro- questo posticino mi fa stare proprio bene :)

      Elimina
  17. che bello sei tornata!!!
    un abcio grande

    RispondiElimina
  18. bentornata!
    C'è qualcosa d minuscolo e di magico in queste fasi della vita...nel bene e nel male....ed è che ora è tutto nelle tue splendide mani.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Certi giorni ci credo pure io, e per davvero. Speriamo che questi giorni siano sempre di più :)

      Elimina
  19. mi aggiungo anche io al coro di entusiasmo! Ero dispiaciuta di non vedere più tuoi aggiornamenti...
    Un grande in bocca al lupo,
    Sissa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Lunga vita e prosperità! (al lupo, ma anche a noi ^_^)

      Elimina
  20. Ecco, ho capito solo ora...
    I colori di questa crema sono segno di un inizio SOLARE!!
    un bacino

    RispondiElimina
  21. E' bello rileggerti :)

    RispondiElimina