Ad Menu

Cipolle ripiene di orzo e frutta secca






Sto barando, lo ammetto: questa ricetta sarebbe dovuta uscire per Salutiamoci di giugno, mesi e mesi fa, poi per un motivo o per l'altro c'era sempre qualcos'altro di cui scrivere... e il tempo è passato, le stagioni sono cambiate, insomma state leggendo una ricetta che avrebbe dovuto essere pubblicata 8 mesi fa.
Fortuna che avevo inserito ingredienti utilizzabili un po' in tutte le stagioni e che non avevo affidato i miei appunti ai maledetti foglietti volanti ma al mio amato evernote, che lesto lesto mi ha restituito la ricetta, ormai quasi dimenticata.
Questo mese a Salutiamoci è il turno delle cipolle, porri e scalogni e quindi... ricicliamo, sperando che la nostra Cuoca Pasticciona non se ne abbia a male ;)



Ve lo dico subito, le dosi sono elefantiache: dodicicipolledodici, siore e siori. Ovviamente prendetevi tutta la libertà di ridurre le dosi se le servite come antipasto o contorno, in caso contrario tre cipolle a testa non guasteranno.









Cipolle ripiene di orzo e frutta secca





Ingredienti per 12 cipolle:



  • 150 g
    di orzo mondo


  • 12
    cipolle dorate


  • 1/2 cucchiaino
    di curcuma


  • 1/2 cucchiaino
    di coriandolo macinato


  • 1/2 cucchiaino
    di cumino macinato


  • 1 pizzico
    di cannella


  • 100 g
    di pinoli tostati


  • 100 g
    di uvetta


  • 1 pizzico o due
    di peperoncino


  • 1/2 cucchiaino
    di pimenton (paprica affumicata)


  • 1 mazzetto
    di prezzemolo



  • olio extravergine



  • sale


Procedimento:


  1. Portate a bollore 450 g di acqua e lessate l'orzo a pentola coperta per 40 minuti, salando verso metà cottura: l'acqua dovrà essere completamente assorbita, in caso contrario scolatela.



  2. Portate il forno a 200º e mettete in ammollo l'uvetta in un po' di acqua.



  3. Tagliate una fettina dal fondo delle cipolle in modo che stiano in piedi. Tagliate ad ognuna la calotta e mettetela da parte. Attenzione: la buccia non va tolta, né ora né più avanti nella preparazione.



  4. Disponete le cipolle in una teglia da forno, condite ognuna con un pizzico di sale e un goccio d'olio, quindi rimettete le calotte.



  5. Versate sul fondo della teglia un bicchiere d'acqua e infornate per un'ora.



  6. Svuotate le cipolle con un cucchiaino; se svuotandole si dovesse rompere il fondo usate un pezzetto della parte estratta per chiuderlo.



  7. Abbassate il forno a 180º.



  8. Scaldate qualche cucchiaio d'olio in una padella. Aggiungete curcuma, coriandolo, cumino e cannella. Lasciate insaporire qualche istante quindi aggiungete la polpa estratta dalle cipolle, tritata.



  9. Rosolate a fiamma abbastanza viva, quindi aggiungete l'orzo e fate insaporire qualche minuto.



  10. Spegnete il fuoco e aggiungete i pinoli, l'uvetta strizzata, peperoncino a piacere, il pimenton e una manciata di prezzemolo tritato. Mescolate bene e regolate il sale.



  11. Condite l'interno delle cipolle con un pizzico di sale e farcitele con il composto d'orzo e frutta secca.



  12. Rimettete la calotta alle cipolle e versate nella teglia mezzo bicchiere d'acqua e due cucchiai di olio.



  13. Infornate le cipolle per 25/30 minuti, coprendole con un foglio di alluminio nel caso si scurissero troppo.



  14. Servitele tiepide o a temperatura ambiente.










Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



22 commenti:

  1. colori meravigliosi mia cara , mi mamma mi cucinava le cipolle al forno senza ripieno però, che dire proverò la tua versione , grazie !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche senza ripieno sono meravigliose, adoro <3

      Elimina
  2. Te l'ho già detto di là.. ma veramente un'idea geniale. questa la provo, ma non dovro' dire a qualcuno che si tratta di cipolla. chi mi crederà??

    RispondiElimina
  3. Mo mamma mia!! Belle e sicuramente buonissime! Il mio compagno mi prende in giro per la quantità industriale di cipolle che consumo, gli preparerò queste, così impara:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da cipollomane a cipollomane, ti capisco ^_^
      Cosa sarebbe la vita senza cipolle? :D

      Elimina
  4. Mi piace da matti questa cipolla ripiena. In effetti la vedo benissimo con uvetta e pinoli,non ci avevo mai pensato. La foto poi te ne fa venir voglia alle 11 di mattina :D
    bacio:)

    RispondiElimina
  5. Innanzitutto la ricetta è davvero meravigliosa ma, la foto?!!!!Mi verrebbe voglia di mangiarle subito!!!baciotto

    RispondiElimina
  6. Che bella foto! la buccia la lasci un pò?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la buccia la lascio tutta, poi chi preferisce mangia solo il ripieno e chi vuole anche quel poco di polpa di cipolla che fa da contenitore insieme alla buccia. Vado a specificarlo meglio :)

      Elimina
  7. ....sarà stata pure in attesa per molto tempo, ma è bellissima...brava cri

    RispondiElimina
  8. Sono qui per caso grazie a Teresa, che ha messo su facebook la tua foto. Mi sono unita subito ai tuoi lettori, queste cipolle sono veramente GENIALI, per non parlar della foto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai, geniali mi pare troppo :)
      Però grazie :)))

      Elimina
  9. Meraviglia! Ma dai, lasci la buccia? Non le avevo mai viste così...e pensare che a casa mia siamo tutti cipollomani e ne abbiamo sempre mangiate a iosa ;-)
    Il ripieno mi sembra proprio fantastico ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, protegge la polpa e la tiene unita oltre ad essere scenografica, e poi perché fare fatica? Io son pigra :D

      Elimina
    2. Poi dipende eh, se faccio una teglia di patate e cipolle ovviamente le sbuccio perché le voglio belle abbrustolite, qui invece vengono come se fossero fatte al cartoccio ;)

      Elimina
  10. Una vita senza cipolle sarebbe una vita inutile!!!
    Io le adoro e adoro le tue cipolle ripiene :D

    RispondiElimina
  11. ti sei davvero superata con questa ricetta...golosa, bella, profumata...davvero strepitosa :)

    RispondiElimina