Ad Menu

Marathopites




Marathopites




Oltre a non saper cucinare a comando -motivo per cui mi fa una fatica teribbile partecipare a contest, concorsini (Angela, ti fischiano le orecchie, si? =P) e persino cucinare per feste comandate o pranzi, (roba che se invito qualcuno a cena il preavviso è sempre minimo, si sa mai che quel giorno proprio non si abbia voglia di spignattare... poi che si fa?)- sono pure eternamente fuori tempo. In anticipo o in ritardo non importa, ma non succede mai che c'azzecchi!
Ergo mi ritrovo a dover scegliere se postarvi una ricetta di -brrr- gelato al latte di cocco e salsa ai lamponi tratta dal bellizzimo librino della mia omonima o queste specie di piadine ripiene provenienti da Creta (ritenetevi fortunati che abbia scelto quest'ultime =P) , echissenefrega se fuori fiocca e il picnic di pasquetta sembra ancora mooolto lontano. Che poi da calde non è che mi dicessero molto, fredde insomma, tiepide o rinvenute un attimo in forno sono di gran lunga migliori -quindi nella schiscetta ci stanno da dio -sopratutto se l'ufficio è dotato di tostapane-.

Creta, dicevamo... pare siano originarie di Hania ed ho trovato la ricetta sul libro dell'altra volta, ricordate? Si, quello tutto in -argh!- inglese. Per fortuna c'è un bell'indice analitico, c'avevo du' finocchi da far fuori ed a forza di girare blog in lingua qualcosina rimane. Le olive sono un'aggiunta mia per bilanciare la dolcezza delle verdure, la signora Vefa prevede invece una spolverata di kefalograviera per servire.




Marathopites

Ingredienti per 14 pezzi:


- Per il ripieno:
  • 300 gr di finocchi, puliti
  • 200 gr di porri, puliti
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • una decina di olive kalamata
  • farina
  • sale
  • pepe
-Per l'impasto:
  • 300 gr di farina 00
  • sale
  • 25 gr di olio extravergine
  • 150 gr di acqua tiepida
Procedimento:
Preparare il ripieno: riunire in una padella l'olio, i finocchi e i porri affettati finemente, l'aglio tritato e condire con sale e pepe. Cuocere a fuoco medio per 5/10 minuti mescolando di frequente, finché le verdure diventano tenere. Lasciar raffreddare, unire due cucchiaini di farina e le olive tritate grossolanamente.

Nel frattempo preparare l'impasto con la farina, sale, olio e acqua ed impastare finché risulta ben liscio. Lasciar riposare 30 minuti.

Dividere l'impasto in palline da 30/35 gr e stenderle in dischetti di una decina di cm di diametro. Distribuire il ripieno sui dischetti e richiuderli a sacchettino, tornando poi a formare delle sfere con il ripieno intrappolato al centro.

Stendere delicatamente ogni pallina ad un diametro di 10/12 cm.

Oliare leggermente una piastra in ghisa o una padella a fondo spesso. Scaldarla per bene e cuocere ogni pita per 5/8 minuti per lato, spennellando ogni volta con poco olio.

Servire tiepide o appena rinvenute in forno caldo.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



14 commenti:

  1. già copiata e incollata e.... pronta all'uso!
    ciao :-)
    b

    RispondiElimina
  2. Ma che delizia! Tutti questi sfizietti salati mi tentano più di ogni altra cosa. E poi il dietetico e bistrattato finocchio così fa tutta un'altra figura!

    RispondiElimina
  3. copiata pure io ... è una ricetta notevole che mi piace tantissimo!

    RispondiElimina
  4. Che bell'aspetto! :D
    Qui a Roma niente più neve, ma fa freddo comunque, ieri ha piovuto tutto il giorno e anche oggi il tempo è molto incerto... una bella cosina calda ci starebbe proprio!

    RispondiElimina
  5. Che carucce queste piade greche farcite!
    ottima ricettina!!!

    RispondiElimina
  6. Ehhh....c'è poco da fare, qualsiasi ricetta chiamata ****pites non può che essere deliziosa!!! ;))
    Salutami la signora Vefa:D

    RispondiElimina
  7. ohhh come mi piacciono! continua pure a postare fuori tempo che tanto in tempo io non ci sono mai :-))) baci Ely

    RispondiElimina
  8. Sono spettacolari! Per me che adoro i porri, poi, sono davvero un bocconcino prelibato, grazie!

    RispondiElimina
  9. Strepitose queste piccole pite!!! Sabato ho un aperitivo, ci farò un pensierino!!

    RispondiElimina
  10. magnifiche!! porro finocchi e love...mmmmm, altro che pasquetta, vanno bene sempre! :)

    RispondiElimina
  11. Ma che meraviglia questa ricetta!!! Visto però che sono un pò pasticciona chissà se riuscirò a non far uscire il ripieno dalla sfera mentre lo stendo...umh...mica ci credo tanto....

    RispondiElimina
  12. Ok, anche stavolta non ho niente da eccepire sugli ingredienti... Non è che stai invecchiando e mi diventi Anna Moroni? Beh, almeno tu scrivi e non parli... Poi quando andiamo in gita ti prendi su una lavagnetta e scrivi!!!!!!!!!!!! Quando?

    RispondiElimina
  13. Ops... Qui si parla anche di me e io arrivo in straritardo!
    Grazie cara :) Mi fa molto piacere che la ricetta del gelato ti abbia ingolosito talmente tanto ...da farlo anche con questo tempo da renne :)

    PS: fortunato chi ha potuto assaggiare quelle bellissime marathopites

    RispondiElimina
  14. complimenti sono irresistibili!! ciao!

    RispondiElimina