Ad Menu

Torta rovesciata di mele | Vegan ma senza ingredienti "strani"

Torta rovesciata di mele | Vegan ma senza ingredienti strani



Non mi smentisco mai: nonostante i buoni propositi di ricordare, per una volta, il compleanno di questo blog, mi ritrovo a pubblicare con un giorno di ritardo.

Questi otto anni di Kitchen Bloody Kitchen hanno sicuramente lasciato il segno e ormai non riesco a contare le persone che mi ha fatto conoscere, le amicizie che mi ha permesso di stringere, le occasioni che si sono presentate, le passioni che ho avuto modo di coltivare, le tante cose che non avrei mai nemmeno immaginato di poter apprezzare e le prove che non avrei mai pensato di poter affrontare.

Quel che è certo è che senza questo piccolo angolo di web e tutte le persone che lo costellano, la mia vita ora sarebbe molto diversa: non necessariamente peggiore ma sicuramente più povera e meno stimolante; questo anche e soprattutto grazie a voi, al lettore che mi accompagna da anni ma anche a quello di passaggio, a chi è rimasto nonostante la mia discontinuità e a chi, per un motivo o per l'altro, ha preso strade diverse. Un grazie mi sembra doveroso :)

Con la scusa del compleanno ho deciso di creare, finalmente, la pagina Facebook di Kitchen Bloody Kitchen. Considerato che il commento più comune alla notizia è stato "oh, era ora" forse interesserà anche a voi :)






Passando alla ricetta di oggi, vi propongo *l'ennesima* torta di mele visto che, come detto più e più volte, non sono mai abbastanza.

Avevo voglia di un dolce semplice e da fare in fretta, senza troppe pretese, e pazienza se un pezzetto di mela rimane attaccato alla carta forno e strappa via parte dell'impasto.
Avevo voglia di una torta che possono fare tutti, con ingredienti base che si trovano in qualunque cucina - che sia veg o onnivora poco importa -, per cui se manca qualcosa è possibile entrare in un qualunque negozio di alimentari, anche quelli piccini picciò che servono paesini di poche anime e il cui assortimento è fermo a venti anni fa, e recuperarlo al volo.

Ho utilizzato mele annurca, una varietà partenopea di cui sento parlare da molto ma che non avevo mai avuto modo di assaggiare. Sono diventate le mie mele preferite, ma sentitevi liberi di sostituirle con quelle che più vi aggradano.

Se siete anche voi tortadimele-dipendenti, vi ricordo:



Torta rovesciata di mele
Nella ricetta ho cercato di utilizzare ingredienti reperibili davvero ovunque, anche nel più piccolo dei centri abitati, ad eccezione dell'estratto di vaniglia: mi rifiuto di utilizzare vanillina o lievito vanigliato, ma se desiderate potete sostituirlo con i semi di un baccello di vaniglia o con della vaniglia in polvere. 
*Se volete ottenere un dolce ancor più buono sostituite la farina 00 con farina tipo 1 (io ho usato la farina Miracolo del Molino Grassi) e lo zucchero con zucchero di canna o, ancor meglio, zucchero di canna grezzo. 
Io ho cotto la torta in uno stampo in allumino leggermente pesante. Con una teglia leggera, il tempo di cottura potrebbe essere differente.

Ingredienti per uno stampo da 22 cm di diametro:
  • 40 g zucchero*
  • 1/2 cucchiaino scarso cannella macinata
  • 5 mele annurche (circa 500 g, detorsolate)
  • 300 g farina 00*
  • 7 g lievito per dolci non aromatizzato
  • 180 g zucchero*
  • 60 g olio extravergine dal sapore delicato o di riso, mais, girasole
  • 50 g marsala o altro vino liquoroso
  • 180 g acqua
  • 1 cucchiaino estratto di vaniglia
  • 1 buccia d'arancia, grattugiata
  • 1 buccia di limone, grattugiata
  • 1 pizzico sale
Procedimento:
  1. Rivesti con carta forno una teglia da 22 cm di diametro e porta il forno a 180°.
  2. Mescola 40 g di zucchero con mezzo cucchiaino di cannella e cospargilo sul fondo della teglia.
  3. Togli il torsolo alle mele e tagliale a fette di mezzo cm scarso. Scegline sei o sette e usale per ricoprire il fondo della teglia. Taglia le altre a pezzetti e mettile da parte.
  4. Setaccia farina e lievito in un'ampia ciotola. Aggiungi 200 g di zucchero e mescola per distribuirlo in modo uniforme.
  5. Raccogli in un bicchiere l'olio, il marsala, l'acqua, l'estratto di vaniglia, le zeste degli agrumi e un pizzico di sale.
  6. Unisci gli ingredienti liquidi alle polveri pochi per volta, mescolando con una frusta a mano ed evitando di formare grumi.
  7. Aggiungi le mele e mescola per distribuirle in modo uniforme.
  8. Versa l'impasto nella teglia e livellalo.
  9. Cuoci la torta per un'ora, quindi testa la cottura forandola con uno stuzzicadenti: se esce pulito il dolce è pronto.
  10. Lascia riposare il dolce nel forno spento per quindici minuti, lasciando lo sportello leggermente aperto.
  11. Rovescia la torta su un piatto da portata e lasciala raffreddare.




Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



5 commenti:

  1. Auguri e gratitudine per la Bellezza che continui a condividere e per tutto quello che imparo da te :-*

    RispondiElimina
  2. apprezzo la torta e la sottolineatura: piace il "senza ingredienti strani"
    la terrò a mente!
    ciao Su

    RispondiElimina
  3. Beh, tantissimi auguri! Io non è tanto che girovago da queste parti, ma posso dire che è valsa la pena scoprirti :)
    Apprezzo molto le ricette senza ingredienti strani, soprattutto apprezzo i dolci in cui ci siano di mezzo le mele. Le annurche sono state per anni le mie mele preferite, mio padre, pur non essendo partenopeo, non le faceva mai mancare dentro casa. Da quando non sono più a Roma e mi rifornisco soprattutto da produttori locali l'ho abbandonata, da queste parti non la trovo, e devo dire che mi manca un po'. Scendo a Roma domani per una toccata e fuga, magari ne ruberò qualcuna a casa dei miei ;)

    RispondiElimina
  4. Che buonaa, la provero sicuramente:-))

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace non essere molto presente.Ho una bambina piccola piccola che assorbe il mio tempo,ma rinnovo i complimenti che ti feci qualche anno fa quando ti scoprì per la prima volta. Ti chiesi tanti consigli, visto che stavo appena cominciando con il mio blog, e ricordo e conservo tutti i tuoi preziosissimi consigli. Con il tempo si può solo migliorare. Tu sei l'esempio. Ricetta annotata. Baci. Angela

    RispondiElimina