Ad Menu

Kumquat sciroppati




Kumquat sciroppati




A voi capita mai di acquistare qualcosa così, solo perché... ha un bel colore, è caruccia caruccia, vi piacerebbe farci qualcosa ma in realtà non avete la più pallida idea di cosa? - Ovviamente è una domanda retorica... lo so benissimo che vi succede spesso e volentieri ;) -
Non solo, ma di quella cosa avete pure un brutto ricordo d'infanzia, di quando il babbo -oddio, babbo mi fa strano... per me è sempre stato il papi ma ultimamente, uhm- lavorava al mercato ortofrutticolo e portava a casa frutta e verdura a cassette, sopratutto quando trovava qualcosa di strano-che-non-l'ha-mai-visto-nessuno. E qui ne avrei da raccontare, parliamo della provincia di Verona a cavallo tra gli anni 80/90 e mi veniva rifilata carruba da sgranocchiare -no dico, avete mai annusato un frutto di carruba? Lo ricordo a dir poco pestilenziale- o cherymoia da condividere durante l'uscita con gli scout... e vi risparmio le figure imbarazzanti con tutti i lupetti che sputacchiavano in giro 'sta cosa viscida, lo sapete come sono i bimbi, no? Non che i capi sputacchiassero di meno, ma almeno si davano un certo contegno ; )
Con i kumquat nonostante tutto andò meglio, perlomeno non puzzavano e non erano bavosi... ma l'aspro-amaro-conlabuccia-epureisemi era comunque troppo, ecco. Ricordi d'infanzia che non so se corrispondano a verità perché, in credibile ma vero, mi son messa a sciropparli e non ne ho assaggiato nemmeno uno.
Essendo riuscito l'esperimento credo che li riacquisterò... sia mai che riesca a superare questa lacuna ; )




Kumquat allo sciroppo

Ingredienti:

  • 300 gr di kumquat
  • 650 gr di acqua
  • 350 gr di zucchero
  • un pezzetto di stecca di cannella
Procedimento:
Lavare per bene i kumquat e sforacchiarli con uno stuzzicadenti.
Portare a bollore l'acqua, unire i kumquat e cuocerli per 5 minuti dalla ripresa del bollore. Scolarli e metterli da parte.
Aggiungere all'acqua lo zucchero e la cannella e portare a bollore. Unire i kumquat e lasciar riposare, coperto, per 24 ore.

Il giorno seguente scolare i kumquat, riportare a bollore lo sciroppo ed unire nuovamente i frutti. Lasciar riposare, coperto, per 24 ore. Se si desidera che il profumo di cannella sia solo accennato a questo punto è possibile eliminarla.

Ripetere quest'ultimo passaggio (scolare-bollire-riunire-riposo di 24 ore) per altre 5 volte.

Per l'ultima volta (supponendo di iniziare di lunedì questo passaggio è da effettuare il lunedì seguente) scolare i kumquat, portare a bollore lo sciroppo, unirvi i kumquat e far riprendere il bollore. Disporre kumquat e sciroppo in vasetti ben puliti, chiuderli e lasciarli riposare capovolti finché sono freddi.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



10 commenti:

  1. avranno pure sputacchiato i tuoi compagni scout...
    ma il tuo papà mi pare ti abbia passato il testimone ;-)) comunque a me i kumquat piacciono quindi se ti avanzano io e credo anche alla truppa trentina piacerebbe assaggiarli ^_____^
    ciao e buona domenica!

    RispondiElimina
  2. eheh, si, ho proprio preso dal mio papi :))

    RispondiElimina
  3. che bravo il papy e tu gli assomigli :-))) non li ho mai assaggiati e non li ho mai manco visti :-)))) ma il colore e l'aspetto sono perfetti! ciao Ely

    RispondiElimina
  4. Ciao li conoscevo ma sciroppati non li ho ancora provati...complimenti gran bella idea...buon week end...un bacione Luciana

    RispondiElimina
  5. A beautiful and simple recipe. I just found some kumquats here in Chicago, but did not know what to cook with them. Now I know!

    RispondiElimina
  6. Buoni! E sono perfetti! A Verona pure i kumquat si trovano?! Mi voglio trasferire :)

    RispondiElimina
  7. @ Ely, ma dai? Credevo fossero relativamente comuni... anche perché gli alberelli sono piccini e deliziosi, li ho visti spesso al vivaio :)

    @Luciana, buon w-e a te! :)

    @Mae, thanks!

    @Ali, li ho trovati dallo stesso fruttivendolo del cren, delle amarene ecc... in effetti è bello fornito!

    RispondiElimina
  8. E questi poi... fantastici. Ho capito che, in fondo, mi vuoi bene.

    RispondiElimina
  9. Ciao!
    Partecipa anche tu al Contest di Marzo de LA CUCINA ITALIANA dedicato al TIRAMISU'!

    Per info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

    Scade il 10/04/10.
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
  10. Alda, in fondo eh, molto in fondo.... hihihihi!!! :P

    RispondiElimina