Ad Menu

Mutabbal

Mutabbal

Baba ghanoush / baba-ganouj o mutabbal, secondo alcuni parliamo dello stesso piatto, secondo altri sono due pietanze distinte accomunate dall’origine –mediorientale- e dall’ingrediente principale -melanzane arrostite- ma che si differenziano nella composizione: tahini e aglio per il moutabbal,sciroppo di melograno, pomodoro e noci per il baba ghanoush.
Chi avrà ragione? Proprio non so, fatto sta che questo moutabbal è un mezze -antipasto- sfiziosissimo, di quelli che non si mollano più… vi sfido a passare al resto della cena lasciandolo in disparte, è quasi impossibile se amate i sapori mediorientali!

Andrebbe servito con del pane pita, ma vi assicuro che anche spalmato su crostini caldi farà la sua porchissima figura ;)

 

/Piesse: ora, oltre che su Facebook (qui o qui)e tramite il feed di KBK, mi potete seguire anche tramite Google Friend Connect. Trovate il link nella colonna di destra :)

 

 

 

 

Mutabbal

La quantità di ingredienti
è indicativa,
in questa ricetta l’assaggio è d’obbligo ;)

Ingredienti:

  • 500 gr di melanzane
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiai di tahina
  • succo di 1 limone (potete tenere da parte qualche filetto di buccia per decorare)
  • 1 cucchiaino di chili in polvere
  • 1 cucchaino di cumino
  • 1 cucchiaio d’olio evo
  • prezzemolo

Procedimento:

Per la cottura di melanzane ci sono due opzioni, che io scelgo in base alla temperatura esterna e alla quantità di mutabbal che desidero preparare:

1- Sul fornello: rivestire la base del fornello con un foglio d’alluminio, appoggiare su uno dei fuochi una retina spargifiamma e su di essa le melanzane.
Accendere il fuoco e arrostire le verdure, girandole di tanto in tanto, finché non saranno ben tenere.

2- In forno: portare il forno a 180/200°, mettere le melanzane in una teglia e cuocerle, girandole a metà cottura, finché saranno tenere (circa 30/40 minuti)

Lasciar raffreddare le melanzane; nel frattempo tostare il cumino a secco e pestarlo finemente.

Quando le melanzane saranno raffreddate sbucciarle, strizzarle bene ed inserirle nel robot da cucina assieme a aglio (se preferite privato dell’anima), succo di limone, tahina, chili, cumino e olio.

Frullare il tutto –io preferisco ottenere un composto piuttosto grezzo, ma se preferite è possibile ridurlo in crema-, impiattare e guarnire con prezzemolo tritato, zeste di limone e un filo d’olio evo.

Servire con pane pita o crostini caldi.

 

Visualizza la versione stampabile della ricetta

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



14 commenti:

  1. Mi piace molto la cucina mediorentale e questo piatto deve essere squisito, sicuramente da provare. Anche la versione con il melograno sembra ottima!!!

    RispondiElimina
  2. Anche io adoro la cucina mediorientale, in particolare libanese...e ricordo di essermi più di una volta abbuffata di Mutabbal (in compagnia dell'hummus)!

    RispondiElimina
  3. Buone! Le ho provate qualche tempo fa senza l'aggiunta di tahina...Sono un'ottima salsa!!!

    RispondiElimina
  4. @Olivia, io la versione con il melograno non l'ho mai provata... lo sciroppo è uno degli ingredienti che non ho mai trovato!

    @Alice ah... mutball e hummus e pita, una delle mie cene preferite :D

    @Spightta, ma sai che senza tahina non ho mai provato???

    RispondiElimina
  5. Sciroppo di melograno pomodoro e noci? devo cercare...mai sentita questa versione della faccenda...

    RispondiElimina
  6. Adoro questa salsa...probabilmente potrei spalmarla persino sui cornetti a colazione!
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  7. Mika, fammi sapere se trovi qualcosa, io continuo a cercare... lo sciroppo di melograno si potrebbe fare, è pure stagione ormai ;)

    Fra, pure io, pure io... e si sente, che comunque è strapieno d'aglio :D

    RispondiElimina
  8. Fantastica questa crema di melanzane! Perfetta da abbinare all'hummus che ho appena fatto... io faccio un caviale di melanzane, ma questa è diversa, c'è il sesamo: la devo provare. Grazie perché non la conoscevo. E siccome adoro le creme spalmabili per antipasto, me la segno e procedo con le sperimentazioni. Grazie mille per la ricetta. A presto

    RispondiElimina
  9. Si si, con l'hummus è perfettissima :D

    RispondiElimina
  10. Mumble..allora ho sempre chiamato baba gannoush il mutabbal...ma devo dire che anche il mio kebabbaro di fiducia lo chiama baba gannoush. Mumble. Ok, non importa. E' buono lo stesso :-)

    RispondiElimina
  11. Gio, non so che dire... io ho sempre pensato fossero due nomi diversi per lo stesso piatto, poi cercando ho scoperto che -pare- non sia così semplice. Parlando di cibi tradizionali mi pare pure plausibile che sia così... ma chi lo sa!

    RispondiElimina
  12. Beh anche in Italia abbiamo piatti identici con nomi diversi o lo stesso nome per due piatti a seconda delle zone e tradizioni familiari. Alla fine è la gola a decidere :)

    RispondiElimina
  13. Giò, hai perfettamente ragione... anzi, credo che noi siamo peggio. Ogni volta che leggo "broccoli" vado nel panico...

    RispondiElimina
  14. Chiamalo come vuoi, rimane sempre una goduria immensa!!
    m.

    RispondiElimina