Ad Menu

Kipferl al matcha

Kipferl al matcha



Non so voi, ma io devo ancora ripigliarmi dalla nottata del 31... eh si, perché mentre alcuni gozzovigliavano a casa qualcun'altro è andato a sentire un concerto, incurante della neve. Il risultato è stato quello di impiegare 3 ore e mezza per tornare a casa, e non erano nemmeno 130 km!
Il risultato è che ho tutti gli orari sballati, sono sveglia da 27 ore -dopo averne dormito solo due-, affamata ma con poca voglia di preparare qualcosa di commestibile, con una voce che probabilmente farebbe scappare il ragazzo che consegna le pizze, troppo stanca anche per dormire, con una sintassi più sgrammaticata del solito e un colorino verdognolo un po' come questi biscotti.
Primo pensiero dell'anno? Son vecia. Il prossimo anno capodanno a casa con le babbucce ai piedi, TV (ma li fanno ancora quegli urendi programmi di varietà la notte di capodanno?) e nanna dopo il brindisi di mezzanotte. Con l'acqua naturalmente.



Kipferl al matcha
style="font-size:130%;">

Ingredienti:

  • 210 gr di farina 00 per dolci
  • 150 gr di "burro di soia" a temperatura ambiente
  • 50 gr di zucchero a velo
  • 1 tsp (7 gr) di matcha
  • 150 g di mandorle pelate
  • un pizzico di sale
  • 100 gr circa di zucchero a velo per spolverare
Procedimento:

Portare il forno a 180°.
Tritare finemente le mandorle con parte della farina.
Unire zucchero, matcha, farina, mandorle tritate,sale e mescolarli per bene, quindi unire il burro di soia e lavorare l'impasto finché anche quest'ultimo ingrediente non risulta ben amalgamato.
Formare dei rotolini del diametro di un centimetro e mezzo barra due, lunghi circa 5 cm. Affinare le due estremità dei rotolini, dargli la classica forma a mezzaluna ed infornarli per una ventina di minuti, sono pronti quando i bordini iniziano appena a dorare.
Spolverarli ancora caldi con abbondante zucchero a velo.


Ricetta elaborata dall'originale di Kja, Il pranzo di Babette
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



18 commenti:

  1. La foto è meravigliosa, la ricetta è meravigliosa, ti auguro che anche il 2009 sia meraviglioso! un bacione

    RispondiElimina
  2. Oh bella, speriamo! Tanti auguri anche a te!

    RispondiElimina
  3. Interessanti questi biscotti, appena riesco a trovare il matcha... Io ho passato a casa l'ultimo dell'anno, quindi per il conto alla rovescia ho dato un occhio alla TV. La cosa incredibile è che ogni anno è votato al cambiamento, ma la prima canzone che fanno è sempre la stessa: PE PE PE PE PE PE PE PE... con il trenino. Tristesse.

    RispondiElimina
  4. Pensa che noi abbiamo guardato La corazzata Potemkin! Beh, dopo il trenino, s'intende...

    RispondiElimina
  5. preparazioni sempre una più interessante dell'altra, ti ho rispoto sul problema della frolla sul blog, ciao

    RispondiElimina
  6. Son vecia anche io, le nottate passate in bianco non le reggo più!
    Questi Kipferl sono un'ideona. Sempre bello l'effetto del matcha.

    Buon anno!
    Alex

    RispondiElimina
  7. @Zuppa: ussignur... ecco, forse allora è stato meglio così. Mi ci vedo, ciuca, a tentare di fare il trenino con i gatti 0_0

    @Puccina: questo film mi manca, nonostante non abbia mai visto Fantozzi -eh, si, ho avuto un'infanzia triste e infelice- lo conosco anch'io solo per quella citazione!

    @Gunther: grazie, visto!

    @Alex: mi sento meno sola! Sai com'è, ho pure il moroso di qualche anno più giovane che mi da della nonnina...

    RispondiElimina
  8. Ah bè qui tra vecie mi sa che ci si intende!! Io dopo l'arrivo del pargolo non mi sogno nemmeno di mettere il naso fuori dalla porta dopo le otto di sera ahahahah
    E si purtroppo li fanno ancora quegli spettacoli orrendi per intrattenere fino alla mezzanotte e sempre più donnine nude....tristessaaaaaaaa!!
    Questa tua ricetta mi ispira molto, considerato che ho del matcha chiuso nell'armadietto delle meraviglie abbandonato a se stesso!!
    Ah se ti interessa mi hanno dato il permesso di postare la ricetta della torta morbida di cioccolato e l'ho postata!!!

    RispondiElimina
  9. Arrivoooooooooooooooooooo!!!

    RispondiElimina
  10. Buon anno Azabel!( anche se in ritardo)
    Riguardo il banner sul maestro unico a me non copre nulla( e anch'io navigo su firefox)ma per sicurezza l'ho tolto).
    Ora vedi bene il post ?
    Un Abbraccio

    RispondiElimina
  11. Ma che meraviglia!! Delle adorabili mezzelune color smeraldo. Con burro di soia intendi la margarina? Perdona la mia ignoranza in materia ma mi piacerebbe poter proporre la ricetta ad amici vegani.

    Un bacio

    Kja

    RispondiElimina
  12. In realtà il termine è assolutissimamente improprio, ma ho visto che in giro inizia ad essere utilizzato parecchio... il fatto è che con margarina molti intendono quella del supermercato, economica, giallina, con quel gustaccio orribile e che spesso contiene latticini, tra l'altro. Io utilizzo margarina, si, ma bio, senza grassi idrogenati e di una marca particolare: Provamel, la migliore tra quelle che ho provato fin'ora. Il sapore non è male anche se consumata da sola, certo non è burro ma fa la differenza.

    RispondiElimina
  13. anche a me piacciono molto questi biscotti in versione matcha, mi fai venire una voglia di provarli!

    RispondiElimina
  14. uhmm mi stai tentando, ma in questi giorni non ho un minuto! Anche io uso spesso il burro di soia della Provamel: è buonissimo :-P

    RispondiElimina
  15. Grazie per il chiarimento :)

    RispondiElimina
  16. a me in cottura si appiattiscono, sarà che li faccio più sottili..

    RispondiElimina
  17. Ma dai? Non so, non mi si sono mai spatasciati e mantengono la forma senza problemi...

    RispondiElimina