Ad Menu

Crema di carote + panini al vapore con senape, cipolla e cumino

Crema di carote + panini al vapore con senape, cipolla e cumino




Non sono mai stata un'amante delle farine integrali, anzi, francamente quelle poche volte che le ho provate è sempre stato un discreto insuccesso: ottenevo sempre piatti un po' punitivi, con quel cartonoso "sapore di dieta" che conosciamo tutti, soprattutto se abbiamo provato un qualunque biscotto/pane/grissimo pseudodietetico acquistato al supermercato.
Ogni tanto comunque ci riprovo: evidentemente il blog di Stella sta pian piano facendo breccia e devo dire che, dopo averla provata, la farina tipo 2 ormai ha trovato un posticino stabile nella mia dispensa :)
Questa volta l'ho usata per dei panini profumatissimi assieme alla farina di kamut (bianca... ho detto pian piano, no? ;) ), senape, cipolla e cumino, alcuni tra i miei alimenti preferiti.
La particolarità è che sono cotti al vapore prima di essere passati in forno, ed in effetti il risultato è una crosticina spessa, gommosa e compatta simile a quella di bagels e bretzel, anche se nulla vieta di fare una cottura standard in forno... anzi, il risultato è un pane morbidissimo che resta tale a lungo.


Crema di carote +
panini al vapore con senape, cipolla e cumino


Ingredienti:

Per il pane:
  • 290 gr di acqua appena tiepida
  • 250 gr di farina tipo 2
  • 200 gr di farina di kamut bianca
  • 60 gr di cipolla tritata
  • 40 gr di senape à l'ancienne
  • 15 gr di olio extravergine
  • 15 gr di lievito di birra fresco
  • 10 gr di sale
  • 5 gr di zucchero
Per la zuppa:
  • 500 gr di carote, mondate
  • 2 grosse cipolle bionde
  • 1 cucchaio di semi di cumino macinato
  • 2-3 cucchiai colmi di yogurt di soia al naturale, denso e poco acido
  • brodo vegetale q.b.
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe

Per il pane:
Sciogliere il lievito in parte dell'acqua e lasciar riposare una decina di minuti.
Inserire nel cestello della macchina del pane acqua, lievito, senape, olio e zucchero. 
Aggiungere le due farine, il sale ed avviare il programma solo impasto; ovviamente è possibile procedere anche a mano, lasciando poi lievitare l'impasto in una ciotola, coperta, fino al raddoppio.
Una volta  che la macchina del pane ha terminato il programma estrarre l'impasto e suddividerlo in 15 pezzi uguali.
Senza lavorare troppo l'impasto, formare delle piccole sfere e disporle su carta forno, ritagliata a misura della vostra vaporiera/cestello di bambù. 
Lasciarle lievitare finché non raddoppiano quasi di volume (circa mezz'ora/un'ora).
Cuocere i panini nella vaporiera per 20 minuti.
Nel frattempo portare il forno a 220º.
Infornare i panini e cuocerli per circa 15 minuti, o finché diventano dorati.

Per la zuppa:
Tritare la cipolla e soffriggerla in poco olio extravergine con un pizzico di sale, finché diventa morbida: saranno necessari circa 20/30 minuti.
Aggiungere il cumino, far insaporire qualche istante e quindi aggiungere le carote tagliate a pezzetti.
Cuocere per circa 5 minuti, mescolando.
Aggiungere brodo a sufficienza per coprire appena le verdure e cuocere per circa 25 minuti, o finché le verdure saranno tenere.
Passare tutto al minipimer e, se possibile, al setaccio, in modo da ottenere un  composto perfettamente liscio (se si possiede il bimby, è sufficiente usare quello).
Aggiungere lo yogurt, unire altro brodo nel caso fosse necessario, regolare sale e pepe e servire.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



26 commenti:

  1. Io adoro l integrale ma in casa poi mi devo mangiare tutto da sola. Mio marito lo detesta :(

    RispondiElimina
  2. Parliamo di quel colore meraviglioso?? E di questi panini che mi incuriosiscono da morire?? ;)

    Bravissima, io li proverò!

    Vevi :)

    RispondiElimina
  3. bellissima ricetta e bellissimi i colori. Ho scoperto il tuo blog e mi sono subito iscritta tra i seguaci sanguinari!

    RispondiElimina
  4. Le vellutate....che buone!!La tua è davvero invitante..la farina integrale mi è un pò sconosciuta, ma i tuoi panini sono stupendi e invogliano a provarla!!bacio
    Vera

    RispondiElimina
  5. io invece sono una grande fan delle farina integrali, e viste le recenti intolleranze al glutine mi sa che saranno le uniche che potrò provare per un bel po' di tempo :-) ecco tutto questo per dirti grazie! ricetta, foto e colori stupendi! baci baci

    RispondiElimina
  6. Mi incuriosisce molto la cottura a vapore, per ora l'avevo sperimentata solo nella produzione dei bagels! e la zuppa di carote assieme a quella di zucca è una delle mie preferite...direi che questo tuo post mi ha messo un certo appetito!

    baci

    RispondiElimina
  7. a me la farina integrale piace molto! Mi incuriosisce il passaggio della cottura al vapore! sembrano super appetitosi!

    RispondiElimina
  8. BAgels?!Allora devo provarli!!!!Io invece amo le farine integrali e rustiche, above all!

    RispondiElimina
  9. Da applauso questo post, sia la ricetta deliziosa che la foto!

    RispondiElimina
  10. Se ci si può innamorare di un colore, così, a prima vista, scelgo decisamente l'arancio brillante della tua zuppa! Semplicemente sublime! :)

    RispondiElimina
  11. Ci ispirano molto questi panini, dobbiamo proprio provarli! Con una giornata cosi grigia la tua crema di carote e questi panini sono davvero perfetti per portare un po' di colore ed allegria in tavola!

    RispondiElimina
  12. Che bella idea i panini al vapore ;)

    RispondiElimina
  13. Noooo, l'integrale è troppo buono! da quando mangio il pane così, apprezzo meno quello bianco! carina l'idea di farli bollire! e la crema è fantastica!
    le foto.. beh, che dire..
    buona serata...

    RispondiElimina
  14. bellissima presentazione e sicuramente gustosissimi quei panini fuori e dentro la zuppa!

    RispondiElimina
  15. ah, io vivo di zuppe di carote, devo provarla con questo pane delizioso!!

    RispondiElimina
  16. sarà che mi avvicino alla senilità in maniera inesorabile, ma solo adesso ho scoperto che ADORO le creme, soprattutto quelle arancio-gialline! potrei sbafarmele tutti i giorni, soprattutto in quelli freddi. In quelli caldi sudorazione aggiuntiva non può che far bene... e con quei panini poi!!!

    RispondiElimina
  17. Che meraviglia quei panini! :)

    RispondiElimina
  18. Noi siamo fans sfegatati della farina integrale, l'effetto "segatura" in una torta per la colazione ormai è d'obbligo. I panini devono essere meravigliosi! :-D

    RispondiElimina
  19. Com'è andato il workshop?
    mi è dispiaciuto tanto non poter partecipare, ma spero posterai qualcosa su quella giornata che dev'essere stata proprio bella e interessante!
    Continua così!
    Anna

    RispondiElimina
  20. Ecco vedi prima detestavo la farina integrale..adesso non posso mangiarla e...mi manca....prendo spunto da tutto e traduco in celiachese, che mi é piaciuta tantissimo la crema di carote..

    RispondiElimina
  21. sapessi che voglia mi fa quella crema di carote! :P
    ottimi anche i panini, io adoro le farine integrali :)

    RispondiElimina
  22. Non ho mai provato quel tipo di cottura, vorrei farlo. Bella ricettina!

    RispondiElimina
  23. questi panini li devo provare per forza, e la crema di carote sarà la mia cena!!!:D sei mitica!

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina