Ad Menu

Involtini "airfritti" di pasta phillo con melanzane e mandorle alla maggiorana

Involtini di pasta fillo con melanzane e mandorle alla maggiorana




Ok, lo ammetto... oltre ad aver gironzolato, letto, fatto conserve, durante le vacanze ho anche giochicchiato: ve ne avevo parlato prima delle vacanze, ricordate?
È passato un mesetto abbondante da quando Philips mi ha inviato l'AirFryer e da quando "airfriggere" è diventata una parola molto comune in casa mia.
In sostanza l'AirFryer è uno strumento che permette di "friggere" con pochissimo olio ed è dotato di un sistema di ventilazione ad aria calda che in realtà permette di cuocere di tutto e di più, dall'antipasto al dolce. 

In primis, ovviamente, le patatine: con un solo cucchiaio d'olio, senza odori molesti e soprattutto senza dover smaltire poi l'olio. Il risultato è stato decisamente piacevole!
Ma mi è venuto in aiuto tantissime altre volte: dalla cottura delle polpette (che al forno mi vengono sempre secche e con la crosticina gnucca) alla tostatura rapida del pane, dalle melanzane air-fritte da mettere sulla pizza alla cottura di quei ritagli di frolla riesumati dal congelatore e per cui non valeva proprio la pena attendere il riscaldamento del forno: l'air-fryer arriva a 180º in cinque dico cinque minuti, ed in altri cinque i biscotti erano pronti.
E non ho ancora finito di sperimentare :D

Visto che è bastato accennarne nell'altro post per scatenare mail e discussioni su facebook immagino fioccheranno domande anche questa volta, quindi prima di tutto vi invito ad andare a leggere nel forum di Gennarino, in cui ne abbiamo già parlato sia io che la bella Caris. Poi chiedete pure, ma intanto vi potete fare un'idea ;)

Chi è a Milano invece potrà toccare con mano l'AirFryer e le altre novità Philips a Taste of Milano presso il loro stand.
AirFryer sarà anche il protagonista del primo dei mini corsi di cucina presentati da Philips presso la  Scuola di Cucina di Taste of Milano:
  • Venerdì 16 settembre dalle 12.40 alle 13.10 Fritto leggero con Vladimiro Nava, che proporrà le sue ricette proprio con l'uso di AirFryer
  • Sabato 17 settembre dalle 13.30 alle 14.00 I centrifugati di frutta e verdura con Sale&Pepe in collaborazione con Congusto
  • Domenica 18 settembre dalle 12.40 alle 13.10 Le ricette dello chef Davide Oldani
Io (sigh sigh) non riuscirò a partecipare a questi corsi, ma sarò a Taste venerdì sera... allora, chi viene? :D


Involtini "airfritti"
di pasta phillo
con melanzane e mandorle alla maggiorana


Ingredienti per 6 involtini:

  • 120 gr di pasta fillo (due fogli da 36x39 cm)
  • 500 gr di patate (con la buccia)
  • 350 gr di melanzane, pulite
  • 50 gr di mandorle a filetti
  • 1 scalogno
  • un mazzetto di maggiorana fresca
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe

Cuocere le patate nel microonde (intere, senza forare la buccia, mettendole in un piatto coperto assieme ad un dito d'acqua) alla massima potenza indicativamente per 7-8 minuti, ma dipende dalla potenza del microonde. In alternativa è possibile lessarle, sempre con la buccia. Lasciarle raffreddare, sbucciarle e tagliarle a cubetti.
Affettare sottilmente lo scalogno e tagliare le melanzane a cubetti.
Tostare per qualche istante le mandorle, in una padella a secco, e metterle da parte.

In un wok, saltare a fuoco vivo la cipolla con un filo d'olio. Dopo circa un minuto aggiungere le melanzane. Quando saranno quasi pronte, ma ancora leggermente al dente, aggiungere le patate. Se necessario aggiungere ancora un goccio d'olio e cuocere per qualche istante, quindi aggiungere le mandorle. Far insaporire, togliere la padella dal fuoco ed aggiungere la maggiorana fresca, salare e pepare.
Lasciar raffreddare.

Pennellare i fogli di pasta filo con olio extravergine. Tagliare ogni foglio in tre, in modo da ricavare tre strisce da ogni foglio.
Disporre una striscia con il lato corto verso di sé, mettere un po' di ripieno alla base ed avvolgere le strisce a forma di triangolo o formando dei semplici involtini (ricordando di chiuderli ai lati). Procedere a formare tutti gli involtini.

Portare l'Air-Fryer a 180º.
Disporre gli involtini a tre per volta nel cestello e cuocerli per 5 minuti o finché diventano dorati.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



24 commenti:

  1. ahahahaha eccolo!!!!! dai alice, sfogati e divertiti :))))))

    RispondiElimina
  2. mmm mi ispira un sacco questo airfryer! :)

    RispondiElimina
  3. ma che bel prodotto da prendere in considerazione :-) soprattutto se non sia ama il fritto "unto" grazie!

    RispondiElimina
  4. Per me la pasta fillo è un po' come Babbo Natale: tutti ne parlano, la vedo nelle fotografie ma non l'ho mai vista 'di persona' e francamente comincio a dubitare della sua esistenza.
    Dove si trova?

    RispondiElimina
  5. Ma quindi non serve solo per friggere, ho capito bene?
    Ci faccio un pensierino...
    Ah, i tuoi fritti sembrano i samosa che vanno tanto di moda dalle mie parti ;-)

    RispondiElimina
  6. Non la conoscevo proprio questa macchinetta e mi pare davvero interessante! La philips ti ha contattato per poffrirti la possibilità di provarla e perchè così ne parlassi o gli hai proposto tu di testarla e chiaramente di parlarne? Scusa, la domanda, era solo per capire...Se non vuoi rispondere non farlo..

    RispondiElimina
  7. ma che diavoleria è questa?? mi intriga il friggere con poco olio e quindi ottenere una frittura più "leggera" poi se cucina anche altro meglio!!! deliziosi questi involtini!

    RispondiElimina
  8. L'ho vista in giro e mi chiedevo se funzionasse a dovere e solo per i fritti, dopo aver letto il tuo post mi ricredo e torno a rimirarla per farci un pensierino ;))
    Ottimi involtini!

    RispondiElimina
  9. e ma qui andiamo sul sofisticato... airfritti o no, questi involtini sono strepitosi!

    RispondiElimina
  10. Ok continui a tentantarmi con questi manicaretti dall'aspetto croccante e per nulla unto..con l'idea di non appestare la casa di puzza di fritto...per fortuna natale non è così lontano!!!
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  11. Ecco, farebbe al caso mio, che non amo il fritto perchè troppo lavoro, olio, odore e quant'altro =)).
    E quegli involtini stuzzicano davvero!!!

    RispondiElimina
  12. belli bello..ah stasera airfriggo patate violette..e doppi ah..grazie per il bella! troppo buona! :*

    RispondiElimina
  13. Sfiziosissimi questi...airfritti...che innovazioni!peccato non esserci a Taste...sigh..

    RispondiElimina
  14. Grazie a tutti :))

    @Silvia, io la trovo al super ;) Prova a guardare nel reparto surgelati. Oppure la fa la Buitoni (mi pare), la trovi nel reparto fresco insieme agli impasti già pronti ma non è un granché, è troppo spessa... ma se non si trova altro ci si accontenta.

    @Stefania, Sonia, no! Alla fine è un forno ventilato (molto ventilato), quindi ci si può fare di tutto -magari non i lievitati, ecco-, a parte vendono anche una teglietta apposita che ci entra giusta giusta (in realtà se ne può usare una qualunque, ma beccare le dimensioni ottimali credo sia impossibile). Ci ho fatto pure i muffin, per dire, cotti a tempo di record visto che scalda in pochissimo tempo.
    Come detto, in pratica è un forno, ma non crediate che le patate vengano come quelle arrosto, sono un'altra cosa... come dicevo nel forum di Gennarino, una mezza via tra le patate fritte e quelle al forno. Meglio di così non riesco a descriverle, ma la forte ventilazione e il cestello evidentemente fanno la differenza :)

    @Stefania, ma i samosa non hanno un impasto diverso?

    @Caris, 'me so' dimenticata il brava... brava e bella sei, non sono buona ma solo sincera!

    RispondiElimina
  15. lo voglio!!!! quel coso lì che airfrigge mi pare adattissimo a casa mia, alla mia cucina, al mio stomaco e ai miei ospiti^^
    sono splendidi questi involtini e quindi devo avere l'aifriggitrice, caso vuole che tra poco sia il mio compleanno guarda un po'...
    :)
    Bibi

    RispondiElimina
  16. proprio non lo conoscevo...! andrò in avanscoperta al taste ;)

    RispondiElimina
  17. veramente fantastico accessorio.complimenti anche per la ricetta peccato la carta phyllo nella mia zona diventa quasi introvabile.

    RispondiElimina
  18. io non lo conoscevo, ma devo inserirlo nella lista degli acquisti...i tuoi involtini saranno super appetitosi

    RispondiElimina
  19. wow, anche io non la conoscevo...sembra super!
    Ma la pasta fillo dove la comperi? io non riesco a trovarla da nessuna parte! mi tocca andare all'estero?

    p.s. sono contenta che tu sia di passaggio da Milano... chissà se non si riesce ad incontrarsi...

    RispondiElimina
  20. oh che tu sia benedetta!!!!!!!! :)

    RispondiElimina
  21. @Martina, scusami, il tuo commento non l'avevo visto... mi ha contattato Philips (o meglio, la sua agenzia ;)

    @Bibi, fallo sganciare al maritozzo! Mio moroso ne va matto più di me ;)

    @Lucy, sicura? Pian piano si sta diffondendo sempre di più, qui ormai la buitoni la trovo (quasi) ovunque :)

    @Roberta, idem... la trovo al super, della buitoni nel reparto frigo insieme alle frolle già pronte (ma non è il massimo) oppure nel reparto surgelati. Oppure in alcuni negozi etnici :) Per Milano, domani ci saranno novità ;)

    @Nicole, bastasse così poco!

    RispondiElimina