Ad Menu

Spaghetti di zucchine con pesto di semi di canapa e girasole

Spaghetti di zucchine con pesto di semi di canapa e girasole




Chiariamolo subito: no, questa canapa non si fuma, non dà nessun tipo di stordimento, è perfettamente legale ed ha una percentuale di THC talmente bassa che manco se ne mangiate una tonnellata vi darà effetti stupefacenti ;)
I semi (decorticati e non) si trovano in alcuni negozi di alimentazione naturale ma mi è capitato di trovarla più spesso presso fiere ed eventi: questa, in particolare, l'ho acquistata al VeganFest al banchetto di Parva, insieme alla stevia che -stranamente- sta crescendo rigogliosa sul mio davanzale.

Per la ricetta del pesto devo ringraziare Grazia, venuta in mio aiuto quando i semi mi hanno letteralmente sommerso: ne ho preso un sacco enorme di non decorticati, ed a parte i germogli non sapevo proprio che farne. A dire la verità non sono proprio sicura che la ricetta che mi ha dato fosse esattamente questa, tra una ciàcola e l'altra mi sono un po' persa... ma il risultato non è stato niente male! L'ho provato sia con i semi non decorticati (in questo caso l'uso di un macinacaffé è obbligatorio) che con quelli decorticati, il risultato è stato ottimo in entrambi i casi anche se forse ho preferito i secondi.
Aggiungiamo una voglia di cucinare pari a zero ed un nuovo aggeggino entrato in casa, che permette di ricavare spaghetti lunghiiiiiiisssimi dalle verdure più comuni, ed il gioco è fatto. Ho provato questi spaghetti al pesto sia come pranzo leggerissimo ed ingannatore che come contorno, fate un po' voi :)

Prima di passare alla ricetta, però, vorrei raccontarvi -brevissimamente, giuro- dell'aperitivo di martedì. Ho passato un pomeriggio fantastico in compagnia delle meravigliose Barbara, Claudia, Silvia, Teresa, Ilaria e Claudia. Fantastico? Meravigliose??? Oddio, mo' vi verrà il dubbio che io stia un po' esagerando ma... no, una serata così non la passavo da tempo e dio, se ne avevo bisogno! Eravamo un gruppetto decisamente ben assortito, ma la sintonia è stata unica.
Complice una location decisamente azzeccata, eravamo infatti al Ratanà dove Cesare Battisti e il suo staff ci ha coccolate come non mai.

Di rado mi è capitato di trovare un'accoglienza simile: è bastato avvisare il giorno precedente e Cesare si è premurato di farmi trovare qualcuno dei suoi rubitt per l'aperitivo. Non qualcosa di raffazzonato all'ultimo minuto, non due foglie d'erba e una bruschetta al pomodoro (che per carità, bone son bone ma viste, riviste e straviste) tanto per far mangiare pure quella povera sfigata vegana ma una serie di piattini deliziosi: vellutata di asparagi, cuscus con verdure, dei croccantissimi e piccolissimi baccelli di piselli, boraggine ed ortiche con vinaigrette agli asparagi, zuppetta di farro... inutile dire che erano deliziosi (oddio, a dire la verità l'ho già detto ma... si capisce che ne sono entusiasta? :D), spero solo di non aver dimenticato nulla.
Raramente ho mangiato così bene e mi sono sentita così ben accolta, senza vedermi serviti piatti quasi di ripiego.
Grazie Cesare, non tutti sarebbero riusciti ad affrontare la sfida con la tua stessa classe :))



Spaghetti di zucchine
con pesto di semi di canapa e girasole


Ingredienti:

  • zucchine freschissime
  • 60 gr di semi di canapa
  • 60 gr di semi di girasole
  • 10 olive verdi, snocciolate
  • 5 foglie di basilico
  • 2 rametti di timo
  • 2 foglie di menta
  • la scorza di 1/4 di limone
  • il succo di mezzo limone, non troppo grande
  • olio extravergine d'oliva

Se si usano semi di canapa non decorticati ridurli in farina con un macina caffé prima di aggiungerli agli altri ingredienti.

Inserire nel frullatore (ma se si ha tempo e non fa troppo caldo anche un mortaio è decisamente indicato) i semi di canapa e girasole, le olive, le foglioline di timo, basilico e menta.
Aggiungere la scorza grattugiata di limone e frullare (o pestare) aggiungendo succo di limone a piacere ed olio extravergine quanto basta per ottenere un pesto sufficentemente fluido. Aggiustare il sale.
Se si desidera ottenere un pesto più leggero un trucchetto può essere quello di sostituire parte dell'olio con acqua.

Ridurre le zucchine in spaghetti; a piacere, è possibile lasciarle crude o scottarle per non più di 30 secondi in acqua bollente salata e raffreddarle versandole in una ciotola contentente acqua fredda e ghiaccio.


Condire le zucchine con il pesto; se non sono state sbollentate è meglio lasciarle riposare qualche minuto in modo che diventino leggermente più tenere.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



17 commenti:

  1. Ohhhh, ma quante parole bellissime!!!!!
    E lo dico, per me non sono esagerate, anzi, è stata una serata perfetta in ogni particolare!
    In primis, ovviamente, la compagnia.

    Che belli questi spaghetti! Solo il fatto di averli chiamati così li rende interessantissimi. Canapa, ma sai che neanche li conoscevo i semi?!

    RispondiElimina
  2. Dopo le chiacchiere di martedì ero sicura che vedere le tue ricette mi avrebbe ispirato tantissimo... ed eccone la conferma!!!

    Mi unisco alle sensazioni positive della serata perfetta, spero possa ripetersi prestissimo :-)

    RispondiElimina
  3. Ho finalmente capito a cosa serve quell'aggeggio che mi hanno regalato il Natale scorso:-D Le posso fare!!!!!

    RispondiElimina
  4. A me piaccino da mati i semi di canapa..con quel retrogusto noccioloso..Ho provato entrambi e, quasi preferisco i non decorticati soo più sgranocchiosi!
    Ora devo reperire questo temperaverdura, lo miro d troppo tempo!

    RispondiElimina
  5. A parte la foto assolutamente incredibile la ricetta di questa pasta mi intriga molto...se trovo i semini la provo!
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  6. eh no eh!!!!!!! questa te la copio!!! però, se sostituissi la canapa con i semi di lino...che te ne pare????????

    RispondiElimina
  7. interessante questo pesto!!!

    RispondiElimina
  8. Devo farti i complimenti più sinceri...se i vegani che hanno siti o blog imparassero a presentare meglio i piatti vegani a mio avviso più persone inserirebbero nella loro dieta piatti come questo ;-)
    Complimenti

    RispondiElimina
  9. che meraviglia! non ho mia provato i semi di canapa ma quelli di girasole mi piacciono assai! un saluto!

    RispondiElimina
  10. anch'io ho preso i semi di canapa...e sono lì in attesa di ricetta! volevo farci un latte vegetale ma sono troppo pochi...la tua ricetta è molto invitante!
    Li ho preso anch'io da piante innovative...e ho preso anche la perilla...buonissima! :-)

    RispondiElimina
  11. ne dispongo di fresche dell'orto di un'amica, e le ho fatte a spaghetti qualche sera fa. il marito ha decisamente molto apprezzato ma devo fare anche questa versione perchè il pesto mi ispira molto, la canapa però me la devo procurare (ma ho la fortuna di stare a mezz'ora dal negozio delle ragazze di Vegusto e loro ce l'hanno) .
    un bacio :)
    Bibi

    RispondiElimina
  12. Ma questo aggeggino è meraviglioso! Lo voglio anch'iooo! ;) Grazie dell'ispirazione, riciclerò sicuramente l'idea! Buon we! :)

    RispondiElimina
  13. l'aggeggino mi intriga molto :)
    ottima la pasta! buon we

    RispondiElimina
  14. Quell'attrezzino è fantastico ma la foto lo è ancor di più...rende questa ricetta davvero invitante!

    RispondiElimina
  15. Ciao,
    ho appena aperto un blog, se ti va vieni a darci un occhiata :)))
    http://ursswithlove.blogspot.com/

    RispondiElimina
  16. @Tery, hai ragione, perfetta! :D

    @Claudia, lo spero... raramente sono stata così bene, magari si riuscisse a ripetere più spesso!

    @Dada, è o non è una figata? A me questo aggeggino piace da morire, prova a farci i gomitolini di patate e poi friggerli, sono simpaticissimi :D

    @Saretta, io l'ho trovato qui: http://www.plurimix-point.it/index.cfm però sono andata direttamente al negozio, online non lo riesco a trovare ma sicuramente basta scrivere una mail ;)

    @Fra, grassie :))

    @Francesca, sai che non lo so? Non mi fanno impazzire, ma perché no? Altrimenti fai tutto girasole, anche quello mi piace un sacco :D

    @Marta, felice che ti sia piaciuto :)

    @Ilaria, che bel complimento! Grassie :D

    @Agnese, puoi fare anche tutto girasole ;)

    @Serendipity, invece io la perilla non l'ho mai assaggiata, com'è?

    @Bibi, hai un negozio Vegusto vicino a casa????? Omioddio, e come fai a sopravvivere???? Io mi sparerei no-muh a pranzo, cena e colazione. Speriamo non gli venga mai in mente di aprire un negozio vicino a casa mia, hihihi!

    RispondiElimina
  17. Veramente particolari questi spaghetti...e quei semi di canapa poi...intanto mi sono anche iscritta nei tuoi lettori fissi, ciao SILVIA

    RispondiElimina