Ad Menu

Fiori di zucca fritti, ripieni di patate e pinoli al curry

Fiori di zucca fritti, ripieni di patate e pinoli al curry




Non è che sia uscita dal momento di pigrizia cosmica... è che una cassetta di fiori di zucca ad ottimo prezzo ha il potere di far resuscitare i morti!
In realtà non è nemmeno una ricetta così impegnativa: l'aglio è già pronto (pigrizia o no in qualche modo il forno va sempre), le patate si cuociono e schiacciano con qualche trucchetto anti fatica, il wok in ghisa se ne va tranquillamente in lavastoviglie (non troppo spesso, anche se l'unico effetto collaterale potrebbe essere una leggera opacizzazione dello smalto a causa di detersivi troppo aggressivi), l'unica manovra barbosa è la farcitura dei fiori.
Ma ora che ho scoperto -e provato- che non solo non è necessario eliminare il pistillo ma che è persino piacevole da mangiare -quand'è grossino, altrimenti nemmeno si sente- anche questa operazione è diventata molto meno fastidiosa :)



Fiori di zucca fritti, ripieni di patate e pinoli al curry

Ingredienti:

  • 15-20 fiori di zucca
  • 500 gr di patate (con la buccia)
  • 1 testa d'aglio novello
  • 50 gr di pinoli tostati, tritati
  • cilantro (foglie di coriandolo fresco) tritato
  • prezzemolo tritato
  • 1/2 cucchiaino scarso di curry
  • olio extravergine
- Per la pastella:
  • pari quantità di farina 00 e farina di riso (o tutta farina di riso per una versione gluten-free)
  • birra fredda

Tagliare la testa d'aglio novello a metà.
Cospargerlo con un pizzico di sale, un filo d'olio ed avvolgerlo in un doppio strato di alluminio, sigillando bene il cartoccio.
Cuocerlo in forno a 180º per 35/40 minuti o finché diventa ben tenero. Se il cartoccio è ben fatto, ma ovviamente bisogna prestare una certa attenzione, è possibile cuocerlo assieme a qualcos'altro, dopodiché si conserva tranquillamente per almeno un paio di giorni in frigo.

Lessare le patate in abbondante acqua salata, finché saranno ben cotte. In alternativa è possibile cuocerle al microonde: disporle, con la buccia, in una ciotola adatta al microonde assieme a un dito d'acqua. Coprirle e cuocerle alla massima potenza per 10 minuti circa o finché diventano tenere.
Tagliare le patate a metà e passarle allo schiacciapatate: non è necessario togliere la buccia, resterà intrappolata nell'attrezzo e potrà essere eliminata molto facilmente.

Tostare i pinoli a secco in una padella, finché diventano leggermente dorati.
Tritarli grossolanamente ed aggiungerli alle patate assieme al curry, al cilantro e abbondante prezzemolo.
Aggiungere anche l'aglio, la cui polpa si sarà trasformata in una crema molto dolce e molto poco aggressiva, estraendolo con un cucchiaino dagli spicchi.
Mescolare il tutto per bene, pepare e salare se necessario.

Pulire delicatamente i fiori di zucca: a piacere è possibile lasciare sia il gambo che il pistillo.
Inserire in ogni fiore di zucca un po' del composto di patate e richiudere i petali su sé stessi.

Preparare una pastella con pari quantità di farina 00 e farina di riso, aggiungendo birra fredda a sufficienza per ottenere una consistenza morbida ma non troppo scorrevole.

Versare abbondante olio in un wok in ghisa, metterlo sul fuoco e portarlo a circa 170/180º (visto che il ripieno non deve cuocere si può anche osare).
Intingere i fiori di zucca nella pastella, gettarli nell'olio e cuocerli finché diventano dorati.

Servire immediatamente, salando al momento se necessario.


Visualizza la versione stampabile della ricetta  

Le ricette con i fiori di zucca su KBK:
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



21 commenti:

  1. Primaaaaaaa!! Eccoli finalmente!!! Gnammmmm
    Però ti maledico....sto maledetto wok...ogni tuo post è una tentazione ;P

    RispondiElimina
  2. adoro i fiori di zucca...
    con il ripieno che suggerisci poi...sono irresistibili!

    RispondiElimina
  3. LI HO PROVATI UNA VOLTA CON IL RIPIENO DI RICOTTA, ORA LI DEVO PROVARE COSì! ; )

    RispondiElimina
  4. ne voglio un bouqueeeet! :-))
    bellissimi.

    RispondiElimina
  5. Direi assolutamente squisiti e da provare!Li ho sempre mangiati normali, mai ripieni!Sara' la volta per provarli anche farciti!^^

    RispondiElimina
  6. Mi sa che anche questa volta sbavo sul pc...e dire che non amo i fritti.....

    RispondiElimina
  7. Looks delicious .... absolutely lovely click

    Cheers,
    Satrupa

    http://satrupa-foodforthought.blogspot.com

    RispondiElimina
  8. ma quanto è brava la mia alice (nel paese delle meraviglie!)

    RispondiElimina
  9. Wow!!!Bellissimi!!!Li faccio appena trovo i fiori!Bravissima!!

    RispondiElimina
  10. Buoni, io gli faccio al forno, alla ligure!La foto e stupenda!

    RispondiElimina
  11. il ripieno è una cosa davvero meravigliosa...non amo particolarmente i fritti ma il ripieno lo riutilizzo sicuramente (ci sono i pistacchi, sono drogata di pistacchi) ^^

    RispondiElimina
  12. che buoni!!! devono essere delicatissimi! un bacio

    RispondiElimina
  13. che delizia i fiori di zucca ripieni :P
    il tocco di curry me li fa piacere ancora di più! :)
    buona settimana!

    RispondiElimina
  14. Fantastici, ma farò una modifica perchè non uso l'aglio...un bel trito abbondante di erbe aromatiche mescolato alle patate, sarà sufficiente a dare personalità al ripieno? io li ho preparati in versione povera cioè senza ripieno e con pastella all'acqua gasata anzichè birra,proprio oggi..sapevo che il pistillo era amarognolo però...e l'ho sempre staccato....

    RispondiElimina
  15. meravigliosi... sono una delle cose che preferisco. E poi la tua versione è deliziosa... totally veggy!
    hugs

    RispondiElimina
  16. Leggerti a quest'ora è suicidio!!! :-) mi fai venire una fame!!! Copio pure io il ripieno! Sono così maldestra cn i fiori, che li sprecherei subito con le mie mani!! brava Alice!

    RispondiElimina
  17. Ma quanto sono buoni i fiori di zucca fritti... così ripieni non li ho mai provati ma sembrano deliziosi!

    RispondiElimina
  18. Grazie a tutti, sono felice che vi siano piaciuti :))

    @Elena, ma certo! A me piace molto l'aglio, ma in questo caso se ne può tranquillamente fare a meno. Ti dirò che la storia del pistillo amaro l'avevo sentita anch'io, ma ho voluto provare e si sono rivelati dolcissimi anche se la maggior parte delle volte sparivano completamente nel ripieno, nemmeno si sentivano. Magari prova a lasciarne uno o due e vedere se ti piacciono :)

    @ElenaSole, ma va la! Sono semplicissimi, e anche se i petali si strappano non è un problema visto che il ripieno è bello sodo e vengono ricoperti di pastella ;)

    RispondiElimina
  19. Ciao!ti ho girato un premio!Se ti va di vedere di che si tratta, passa nel mio blog. http://pastaepasticcino.blogspot.com/2011/05/mini-focaccine-ai-semi-di-zucca-e-un.html

    Baci.

    RispondiElimina
  20. così sono ancora più buoni e sfiziosi!

    RispondiElimina
  21. MI piace tutto: compresa la foto. E quella testa d'aglio...
    Un saluto!

    Sabrine

    RispondiElimina