Ad Menu

Riso thai e lenticchie beluga

Riso thai e lenticchie beluga




Riso e lenticchie, già. Lo so, a me anche solo pensare le parole riso e lenticchie mette una tristezza infinita... mi sa di piatto povero, triste. Ed è pure marroncino e un pelo informe. Sigh.
Mi ricorda uno di quei piatti da malati o da asilo, peggio ancora da ristorante macrobiotico (ma pure vegetariano eh)... di quelli in cui terribili sbobboni informi vengono serviti da camerieri tristi e smunti. Sia chiaro, non ce l'ho né con i macrobiotici (anzi, ho sentito parlar male di alcuni di questi ristoranti proprio -e sopratutto- da loro) né con la loro -e un po' nostra- cucina ma accidenti, se non sai niente di niente di cucina perché mai aprire un ristorante?
Si può cucinare macrobiotico e tirare fuori robine da urlo. Ma ci vuole un minimo di applicazione, eccheccavolo. Date un'occhiata qui accanto, nella blogroll dedicata a vegan, macrobiotici e crudisti e poi ne riparliamo ;).

Comunque non divaghiamo. Mettete da parte i vostri pregiudizi e provate questo riso profumatissimo, caldo, accogliente, con un tocco di spezie per sognare paesi lontani, una goccio di limone per contrastare la dolcezza delle lenticchie, un pizzico di peperoncino per dare brio.
Io me ne sono innamorata.

Come spesso accade c'é qualcuno da ringraziare. Si, si tratta -ancora- di Tessa :)



Riso thai
e lenticchie beluga

Ingredienti per 3-4 porzioni:
  • 1 cipolla grande
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1/4 di cucchiaino di cannella macinata
  • 1/4 di cucchiaino di paprika
  • 1/4 di cucchiaino di coriandolo macinato
  • acqua bollente
  • 250 gr di lenticchie beluga (o lenticchie marroni piccole)
  • 220 gr di riso thai (o basmati)
  • olio extravergine d'oliva
  • prezzemolo tritato
  • peperoncino
  • succo e scorza di limone

Affettare sottilmente la cipolla e soffriggerla lentamente in uno o due cucchiai d'olio, finché diventa morbidissima.

Aggiungere l'aglio spremuto, cannella, paprica e coriandolo.
Cuocere qualche secondo, mescolando, finché si sprigionano i profumi delle spezie.

Aggiungere le lenticchie ed un litro d'acqua bollente. Cuocere coperto, a fuoco basso, finché le lenticchie son cotte ed il liquido completamente assorbito: serviranno circa 30 minuti.

Salare, aggiungere una manciatina di prezzemolo tritato, il riso e 250 gr di acqua bollente.
Mescolare bene, coprire e far cuocere a fuoco bassissimo per circa 15 minuti: il riso dovrà essere al dente e l'acqua completamente assorbita.

Togliere dal fuoco ed aggiungere una manciatina di prezzemolo.
Mescolare delicatamente dal basso verso l'alto e coprire la pentola con un canovaccio bagnato.
Lasciar riposare il riso per 10 minuti.

Rimescolare delicatamente il riso dal basso verso l'alto, per sgranarlo e renderlo vaporoso.
Disporlo nei piatti cosparso con peperoncino sbriciolato e una grattugiata di scorza di limone.

Portare in tavola del succo di limone in modo che ogni commensale lo possa aggiungere a piacere (secondo me un'abbondante spruzzata é fondamentale).


Visualizza la versione stampabile della ricetta  

Le ricette con il riso su KBK:
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



21 commenti:

  1. Altro che sbobba informe, dentro questa zuppa c'è un esplosione di profumi, sapori e gusto. Ma a zero grassi e tanta salute. A conti fatti non mi sembra certo una cosina da poco cavolino e poi la foto è super...
    Ho scoperto solo ora il tuo blog, ma prometto di tenerlo d'occhio ^_^

    Bacio e buona giornata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Io adoro da sempre il riso con le lenticchie e non l'ho mai inteso come piatto da mensa o altro... anzi magari trovarne in giro... proverò anche il tuo grazie!

    RispondiElimina
  3. @Sgrìsole, non sai quanto t'invidio ;)

    @Letiziando, benvenuta :)

    @Nepitella, non so perché mi richiama sbobboni, hai presente l'effetto che fa agli uomini la parola "zuppa"? Uguale uguale, finché non mi sono decisa a provare... mai più senza!

    RispondiElimina
  4. La foto è splendida, il piattozzo pure...però TI ORDINO solennemente di postare solo più ricette tratte da libri CHE HO GIA', please ;-))))

    RispondiElimina
  5. abbella vegana!!!! ma come triste e informe???? io sono molto intrigata da questo riso, altroche!
    :)
    tessa dici? eh beh, ci aggiorneremo anche su di lei!
    baci tresor!

    RispondiElimina
  6. Ah si, Tessa amore mio <3
    Se non traducono in fretta altri suoi libri do di matto, credo sia proprio la mia preferita :)

    RispondiElimina
  7. altro che robina triste e malata!!
    a me piace eccome... e mi segno la ricetta!

    RispondiElimina
  8. Tessa é speciale.
    Ciao. Luisa

    RispondiElimina
  9. ma sai che proprio ieri ho posato una ricetta con il riso thai??? Buonissima la tua!

    RispondiElimina
  10. no no ma che banale......riso e lenticchie sono due cose deliziose già di per sè, insieme non possono essere meno che splendide :)
    B.

    RispondiElimina
  11. Le tue parole mi fanno sorridere!! Perchè hai perfettamente ragione, sono andata parecchie volte al ristorante macrobiotico sia dove abito io e sia a quello ad Ancona, sono tutti tristi e smunti!!!!!! Vabbè, però riso e lenticchie è uno dei miei piatti preferiti e le Beluga sono speciali
    Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Altro che triste, a noi sembra delizioso questo piatto!

    RispondiElimina
  13. Provato come promesso in pausa pranzo, questo piatto E' delizioso! Unico sgarro alla ricetta, non ho avuto il coraggio di coprire la pentola col canovaccio bagnato e lasciar riposare il riso. Temevo mi si scuocesse e da piatto delizioso diventasse sbobbone informe.
    Ma se qualcuno mi assicura che la manovra canovaccio non cambia le sorti del riso, la prossima volta rischio! :-)

    RispondiElimina
  14. Grazie a tutti ^_^

    @Luisa, hai perfettamente ragione... io la trovo magica.

    @Marifra, 'sti ristorantini li odio... fanno un pessimo servizio, sopratutto a chi a fatto determinate scelte nella vita. E chi prova per la prima volta qualcosa di macrobiotico qui si fa, giustamente, una pessima impressione che ricade su tutti... sigh. È quasi come se uno straniero, per provare la cucina italiana, si fermasse a mangiare al primo Autogrill trovato in autostrada.

    @Sgrìsole, sono felicissima che ti sia piaciuto! ^_^ Il mio riso ha tenuto benissimo, é diventato più soffice ma non nel senso di stracotto... si é solo asciugato, diventando più sgranato e vaporoso.

    RispondiElimina
  15. copmlimenti, mi sono iscritta al tuo blog, così ti leggo sempre! un bacio!

    RispondiElimina
  16. Cereali e carboidrati, cioè proteine di alto valore facendo salvi gli animali. Bello!
    se vuoi, vieni a trovarmi alcaffedelapaix.blogspot.com
    Ciao!
    Cinzia

    RispondiElimina
  17. eh, magari dessero 'ste cose agli ammalati... ma ti ricordi quel riso basmati che abbiamo mangiato al vegan fest di bassano? credo il peggiore della mia vita! e quanto abbiamo aspettato! però poi il kebab era buonissimo :-) l'unico posto macrobiotico dove ho mangiato è la sanagola a milano e si mangia bene, sei stata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dimenticarlo, era un po' scotto e un po' crudo, ancora mi chiedo come ci siano riusciti :D
      No, alla sana gola non sono mai stata anche se ne ho sentito parlare tanto

      Elimina