Ad Menu

Salutiamoci: quiche al miglio con zucchine e piselli

Quiche al miglio con zucchine e piselli




Sono arrivata troppo tardi per Salutiamoci di giugno, a breve vi posterò lo stesso la ricetta anche se decisamente fuori tempo... ma prima tocca alle zucchine, protagoniste di questo mese.
Se avete bisogno di rinfrescarvi le idee vi rimando al post di Roberta, che questo mese ospita Salutiamoci:mangiare bene per stare bene.


E voi, avete già inviato la vostra ricetta? C'è tempo fino a fine mese e potete partecipare anche se non avete un blog!

Questo mese ho preparato una quiche, chiamiamola così anche se ovviamente non contiene né uova né panna ma  legumi e frutta secca.
L'ho mangiata tiepida e la consistenza era perfetta, ma purtroppo non è durata abbastanza per testarne la resa da fredda. Il timore è che diventi troppo asciutta: i legumi spesso fanno questo scherzetto, bisognerebbe decidere a priori la temperatura a cui la si vuole servire. Se tiepida l'amido consente di ottenere una consistenza tale da poter tagliare agevolmente una fetta, ma se volessimo servirla fredda probabilmente sarebbe meglio eliminarlo per non ottenere un ripieno troppo compatto... se la provate mi fate sapere? :-)


Prima di lasciarvi la ricetta, vi invito a raccogliere l'appello del Centro di Terapia Integrata per l’Infanzia La Lucciola di Stuffione di Ravarino (Modena). Si tratta di una struttura di accoglienza che si propone di offrire una risposta terapeutica efficace ai bambini con disabilità fisiche, mentali e multiple, attraverso un percorso terapeutico che si traduce in esperienze reali di vita attraverso laboratori: di ceramica, falegnameria, musicoterapia, attività grafiche-pittoriche e persino una serra e un'acetaia per la produzione di aceto balsamico tradizionale.
La loro sede è rimasta danneggiata dal terremoto, i danni riportati sono enormi e la Lucciola rischia di dover chiudere a causa degli onerosissimi interventi per rimettere in sicurezza le strutture.
Questi ragazzi rischiano di perdere un punto di riferimento fondamentale che è anche, spesso, l'unica speranza per costruirsi un futuro e una qualità della vita accettabile.
Possiamo aiutarli con una piccola donazione: lo sapete anche voi che bastano pochi euro, anche uno solo a testa per mettere insieme una cifra che per questi ragazzi potrebbe fare la differenza.  


Lo potete fare in diversi modi:
  • Donando il 5xmille (siamo ancora in tempo? Ammetto di non averne idea): C.F. e P.I. 02243470362
  • Usare il conto solidarietà IBAN IT90P0200812932000102111630
  • Donare subito, ANCHE UN SOLO EURO, attraverso il modulo PayPal che trovate a questa pagina. Potete usare carte di credito, paypal e postepay, non ci sono scuse ;-)
  • Se nel frattempo volete seguirli e/o ricevere informazioni qui c'è la pagina su Facebook, fatela girare ;-)
Vi ricordo anche, di nuovo, i libri che sono stati scritti per l'emergenza Genova: i-Kitchen e Ricette per Bene: il fatto che si sia smesso di parlarne non significa che il bisogno sia finito, ricordiamocelo. 




Quiche al miglio con zucchine e piselli
Ingredienti per uno stampo da 22 cm:
-Per l'impasto:
  • 50 g di farina di miglio
  • 175 g di farina 0
  • 1/2 cucchiaino di sale marino integrale
  • 1/8 cucchiaino di cremor tartaro (premiscelato con bicarbonato)
  • 50 g di olio extravergine
-Per il ripieno:
  • 1 spicchio d'aglio
  • 150 g di zucchine
  • 100 g di piselli
  • 4-5 rametti di timo fresco
  • 100 g di mandorle pelate o anacardi
  • 400 g di fagioli cannellini già lessati
  • 1 cucchiaio olio extravergine
  • 10 g di fecola di patate
  • olio extravergine
  • sale marino integrale
  • pepe

Per l'impasto, setacciare le farine con il cremor tartaro e il sale. Aggiungere l'olio e 60 g circa acqua gelata, quindi lavorare molto rapidamente. Se necessario aggiungere ancora un goccio d'acqua.
Avvolgere l'impasto con della pellicola da cucina e lasciarlo riposare almeno un'ora in un luogo fresco.

Rosolare lo spicchio d'aglio in un cucchiaio di olio. Aggiungere i piselli le zucchine tagliate rondelle. Saltarle rapidamente, spegnere il fuoco quando le verdure risultano leggermente dorate ma ancora croccanti. Aggiungere le foglioline di timo e salare. Eliminare l'aglio e lasciar raffreddare.

Frullare finemente le mandorle fino a ridurle in farina. Aggiungere cannellini, fecola, un cucchiaio d'olio, 40 gr circa di acqua e frullare fino ad ottenere una crema densa ma leggermente fluida; aggiungere ancora acqua se necessario. Salare, pepare e aggiungere le verdure preparate in precedenza. Mescolare con delicatezza.

Portare il forno a 180º.

Usare l'impasto per rivestire uno stampo da crostata. Bucherellarlo con una forchetta e cuocerlo in bianco per 10 minuti.
Versare nella base la crema di cannellini e verdure, livellare bene e rimettere in forno per 30/40 minuti o finché la crosta sarà dorata e il ripieno rassodato ma ancora morbido.

Servire tiepido. 

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



16 commenti:

  1. Che buona questa quiche!!! Con un ripieno bello morbido! I cannellini devono renerlo sofficissimo, vero? Che acquolina!

    RispondiElimina
  2. ALice , come al solito hai creato qualcosa di particolarissimo e gustoso alla vista(solo perchè non possso assaggiare!
    bacione

    RispondiElimina
  3. Troppo buona questa torta salata!!!!!

    RispondiElimina
  4. Alice è una bellissima ricetta (idem la foto). grazie davvero!

    RispondiElimina
  5. che meraviglia Alice! La foto è stupenda e per il gusto mi fido ciecamente ;) !!

    RispondiElimina
  6. Foto eccezionale, papille gustative in estasi :-). Se anche dovesse rimanere troppo asciutta da fredda, non dubitare... c'è chi la mangerebbe più che volentieri :-)!

    RispondiElimina
  7. Secca o non secca da fredda.... E' fantastica e bellissima, ottima ricetta x Salutiamoci! ^^

    RispondiElimina
  8. Oh che bontà, concordo con le altre anche fredda si farebbe mangiare :)

    RispondiElimina
  9. che spettacolo! le tue foto sono sempre stratosferiche ... ma anche le ricette eh? invitantissime! Complimenti questa quiche da l'idea di essere profumatissima.

    RispondiElimina
  10. ma che bella idea!davvero riesci sempre a sorprendermi!

    RispondiElimina
  11. Sai che sarei capace di mangiarmela tutta, fettina dopo fettina? Bellissima ricetta Alice :-)

    RispondiElimina
  12. Ed eccola, la tentatrice Alice... Che bel piatto, proprio di quelli da mangiare fino a vederne solo le briciole!!!

    RispondiElimina
  13. Preparata oggi, molto buona la 'frolla' e ottimo anche il ripieno...l'unica cosa è che non ha preso il bel colore dorato che ci voleva...forse dovevo ungere con poco olio la superficie...

    RispondiElimina
  14. Mi sembra deliziosa! La proverò in my kitchen :p Sul mio blog c'è una ricetta che ti piacerà....

    RispondiElimina
  15. http://mastikaemastica.blogspot.it/2012/09/di-premi-e-blog-che-mi-piacciono.html

    ti ho citata tra i miei blog versatili preferiti

    RispondiElimina
  16. quando inizi il servizio a domicilo oltr´alpe :D ??

    RispondiElimina