Ad Menu

Pudding banana e arancia

Pudding banana e arancia




Un dolce golosissimo, che nasconde una piccola sorpresa: sotto l'impasto spugnoso si trova un dolcissimo strato di sciroppo all'arancia con lievi note caramellate.
Il procedimento, alquanto particolare, è di Bill Granger che nel suo Cosa mangiamo oggi? propone un layered pudding all'ananas.

Il risultato è meraviglioso, il mio consiglio è quello di servirli appena estratti dal forno, gonfi e dorati.
Una goduria affondare il cucchiaino, state solo attenti a non ustionarvi facendo gli ingordi ;-)


Pudding banana e arancia

Ingredienti per 6 porzioni:
  • 200 gr di banane mature, al netto degli scarti
  • 200 gr di spremuta d'arancia
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia fatto in casa (o i semini di mezza stecca)
  • 1/4 di cucchiaino di cannella macinata
  • un pizzico di sale
  • 120 gr di zucchero demerara
  • 60 gr di olio di riso (o mais)
  • 35 gr di fecola di patate
  • 200 gr di farina 00
  • 10 gr di lievito per dolci non aromatizzato
Per lo sciroppo:
  • 250 gr di spremuta d'arancia
  • 30 gr di sciroppo d'acero
  • 130 gr di zucchero demerara

Coprire il fondo del forno con dell'alluminio per evitare di sporcare nel caso un po' di sciroppo trabocchi, e portarlo a 180º. 
Inserire nel mixer la banana e ridurla in crema.  
Continuando a frullare, aggiungere gli altri ingredienti ad eccezione di farina e lievito, aggiungendone uno per volta e seguendo l'ordine di apparizione nella lista degli ingredienti. Lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo. 
Aggiungere anche la farina setacciata con il lievito e continuare a far girare le lame solo per qualche istante, finché si forma un impasto omogeneo. 
Suddividere il composto in 6 stampi singoli. 
Nel frattempo riunire in un pentolino gli ingredienti per lo sciroppo e portare a bollore. Cuocere finché lo zucchero risulta completamente sciolto.
Versare lo sciroppo bollente sopra l'impasto e infornare. 
Cuocere per 30/40 minuti o finché la parte centrale risulta solida e stabile.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



17 commenti:

  1. ho tuttooooooo!! li faccio oggi pomeriggio per merenda!!!:D

    RispondiElimina
  2. Per la prima volta in vita mia invece di una banana oltremodo matura ne ho una che necessita di minimo un anno ancora per diventare commestibile :-(
    Domani provvedo, mi hai fatto venire una voglia...

    RispondiElimina
  3. che meraviglia!!! ma come si fa in casa l'estratto di vaniglia?

    RispondiElimina
  4. Io lo faccio come Paoletta http://aniceecannella.blogspot.com/2010/01/estratto-di-vaniglia-fatto-in-casa.html.
    Peró invece di usare i baccelli interi uso quelli a cui ho già tolto i semini, ne aggiungo un bel pó ma non saprei dire quanti...ho il mio barattolino con alcool e sciroppo in dispensa, ed ogni volta che uso un baccello di vaniglia invece di buttarlo o metterlo nello zucchero a velo lo aggiungo. Quando ne ho messo un bel pó faccio riposare per sei mesi, sembra tanto ma servono tutti per far perdere il più possibile l'odore di alcool.

    RispondiElimina
  5. quando vedo una cocottina non resisto!!!

    RispondiElimina
  6. è una meraviglia sovraumana :-))) e poi, le foto....ah, le foto..

    RispondiElimina
  7. Oddio che meraviglia questo pudding!!!

    RispondiElimina
  8. Mi associo a Saretta: le cocottine sono irresistibili! E tu le hai riempite con una cosa fantastica! mi incuriosisce davvero questo dolcetto, sfizioso! Però, data la foto (ma come diamine fai a fare foto sempre SEMPRE così belle!) e la descrizione non puoi pretendere l'impossibile, cioè di non fare gli ingordi.. no no, è scorretto! Credo che mi ustionerò...

    RispondiElimina
  9. davvero splendido questo pudding auguri di buona fine e buon principio a presto simmy

    RispondiElimina
  10. è una meraviglia! in genere i dolci con la banana non mi attirano...ma questo me lo mangerei immediatamente! E' bello dolce??

    RispondiElimina
  11. Oh, Azabel, adoro le tue ricette, sono eccezionali! Grazie per condividerle nel web e complimenti davvero per la tua bravura. Sono contentissima di aver scovato il tuo blog, continuerò a seguirti!

    RispondiElimina
  12. scrivi "il risultato è meraviglioso". Perchè, secondo te qualcuna di noi poteva avere dubbi in merito???? io sicuramente NO! ; )

    RispondiElimina
  13. grazie per la risposta! subito dopo aver postato il commento ho pensato che sono una zuccona e ho cercato su google ed è venuto fuori proprio il procedimento di anice e cannella! mi attrezzo per farlo il prima possibile, così a giugno potrò utilizzarlo!

    RispondiElimina
  14. vedrai, non potrai più farne a meno ;)

    RispondiElimina
  15. Caris, scusa, mi ero persa il tuo commento... si, è bello dolcino! Magari pure troppo per alcuni palati, ma a me ogni tanto piace esagerare ^_^

    RispondiElimina
  16. Looks delicious. Would love for you to come and share this with us over at foodepix.com.

    RispondiElimina
  17. Looks lovely, beautiful picture.

    RispondiElimina