Ad Menu

Moussaka al ragú di noci

Moussaka al ragú di noci nella cocotte in ghisa Staub




Ultima (?) ricetta di questa estate che sembra non finire mai.
È passato qualche anno da quando lessi questa ricetta ma diamine, ci voleva un'occasione speciale per prepararla e soprattutto un bel po' di bocche da sfamare.
Si, perché sicuramente non è il piatto più leggero di questo mondo, ma con queste dosi si sfamano almeno 15 persone.
Il rischio avendola sotto mano è quella di fare il bis e poi il tris... no no, serve assolutamente qualcuno con cui condividerla se non volete soffrire le pene dell'inferno pensando a quante sedute di cyclette dovrete fare per smaltirla. Certo, preparare delle monoporzioni nelle cocottine Staub aiuta a non esagerare ;)
Un consiglio? Non pensate alle calorie e provatela, una volta assaggiata non si fa dimenticare.
Mi raccomando solo una cosa: seguite i tempi di riposo, ne guadagnerà enormemente ;)


Moussaka al ragú di noci

Ingredienti per una teglia 40x26:

  • 2 kg scarsi di melanzane nere, lunghe
  • olio extravergine q.b., per friggere
Per la besciamella all'olio:
  • 500 gr di latte di soia al naturale
  • 50 gr di farina, di riso per una versione senza glutine
  • 30 gr di olio extravergine leggero
Per il ragù di noci:
  • 1 cipolla grande
  • 2 spicchi d'aglio
  • 600 gr di noci
  • 50 gr di vino rosso
  • 800 gr di pelati, con il loro succo
  • 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • 2 chiodi di garofano pestati finemente
  • un bel pugno di prezzemolo tritato
  • sale
  • pepe

Preparare il ragú di noci :
In una cocotte in ghisa, soffriggere aglio e cipolla tritati con poco olio extravergine.
Tritare le  noci non troppo finemente (in modo che i pezzetti abbiano all'incirca le dimensioni della carne tritata) ed aggiungerle al soffritto.
Rosolare le noci per qualche minuto, grattando bene il fondo perché hanno la tendenza ad attaccare.
Aggiungere il vino e sfumare.
Aggiungere i pelati frullati, il concentrato di pomodoro, le spezie e il prezzemolo, sale e pepe e circa mezzo litro d'acqua.
Far sobbollire coperto e a fuoco lento per almeno un'ora, un'ora e mezza. Regolare il sale.

Preparare le melanzane:
Tagliare le melanzane non sbucciate a fette spesse mezzo centimetro e disporle in un colapasta, cospargendo ogni strato di sale grosso.
Lasciarle riposare per almeno mezz'ora quindi sciacquarle ed asciugarle utilizzando una centrifuga da insalata o tamponandole con uno strofinaccio pulito.
Friggere le melanzane, poche per volta, in abbondante olio extravergine. Scolarle man mano su carta assorbente, oppure disporle in un colapasta in acciaio in modo da eliminare l'olio in eccesso.

Preparare la besciamella:
In un padellino tostare a secco la farina, finché diventa leggermente dorata e profuma di nocciola.
Togliere la farina dalla padella e mescolarla all'olio.
Versare nella padella il latte di soia e portarlo a bollore.
Mescolando con una frusta unire il roux all'olio e lasciar ispessire qualche istante. Salare.
Mescolare tre/quattro cucchiai di ragú di noci alla  besciamella.

Montaggio della moussaka:
Coprire di melanzane fritte il fondo di una teglia o in tante cocottine monoporzione.
Salare, pepare e coprire di ragú di noci, quindi proseguire con melanzane-sale-ragú fino ad esaurimento degli ingredienti e terminando con uno strato di melanzane.
Coprire con la besciamella all'olio.
Lasciar riposare nella teglia per qualche ora, possibilmente una notte.

Portare il forno a 180º.
Cuocere la moussaka per circa 45 minuti.
Se possibile far riposare qualche ora prima di servire.
Al momento di portare in tavola scaldarla in forno a 180º, coprendola se avesse la tendenza a seccare.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



19 commenti:

  1. Bellissima la cocotte di staub! ;) E questa ricetta??? Gnamm ne voglio una forchettata!!

    Vevi :)

    RispondiElimina
  2. Mi avevi già conquistato ieri su Flickr, e ora che leggo la ricetta mi viene ancora + voglia di provarla! Deve essere una cosa eccezionale!!

    RispondiElimina
  3. Alice per me che ho rinunciato alla moussaka da quando non salutato la carne...è oro questa ricetta!!!!

    RispondiElimina
  4. interessante questa versione!

    RispondiElimina
  5. interessante questa ricetta e sicuramente buona!

    RispondiElimina
  6. Complimentissimi Alice!Questo piatto è una meraviglia! secondo te il sapore perde molto se invece di friggere griglio le melanzane?
    Grazie,
    Katy

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutte ^_^

    @Saretta, sia chiaro, io la vera moussaka non l'ho mai assaggiata. Ma sono rimasta conquistata dall'idea di un ragú di noci, ed il sapore merita!

    @Katy, io sono per la frittura: quando ci vuole ci vuole ;) Detto questo credo che venga comunque buona, why not? Io ho volutamente tenuto indietro l'olio in ragú e besciamella per compensare un po', grigliando le melanzane calcherei un po' di più la mano: aggiungi una buona quantità d'olio nel soffritto, mentre nella besciamella arriverei a 50 gr di olio. :)

    RispondiElimina
  8. Grazie Alice! Hai ragione, quando ci vuole ci vuole...io non friggo per paura di ustionarmi (e quindi per mia incapacità...), non per remore salutistiche ;)
    Katy

    RispondiElimina
  9. Io mi scotto più facilmente con la griglia ^_^
    Comunque potresti provare... con le melanzane va bene una padella bella larga e solo qualche cm di olio, con una pinza da cucina bella lunga e un po' di attenzione le probabilità di ustionarsi sono poche :)

    RispondiElimina
  10. fantastica questa moussaka! le melanzane sono molto versatili (al contrario di quanto molti - onnivori- pensano!).. una piacevole novità accompagnate alle noci!
    foto meravigliose, manco a dirlo!
    complimenti...

    RispondiElimina
  11. Devo ammettere che non ho mai preparato neanche la versione classica di questo piatto,magari ci provo con questa variazione visto che un'aspetto decisamente invitante!

    RispondiElimina
  12. Ricetta goduriossima!! Proprio un abelal idea...+1 assegnato!!

    RispondiElimina
  13. @Donatella, hai ragione... ma dai, non facciamo di tutti gli onnivori un fascio ^_^

    @Cucchiaiodoro, ammetto che è proprio buonabuonabuona ;)

    @Martina, grazie anche a te :)

    RispondiElimina
  14. Look, this isn't fair! What are those of us not fluent in Italian to do - just slaver over the photo?! So, pretty please, with sugar on top, translate the -- recipe!

    RispondiElimina
  15. I'm sorry, but I don't speak english very well! Have you tried with google translator? http://translate.google.it/

    RispondiElimina
  16. Hmm, I'm a trained linguist so I'm not really in favour of google translations; I find they are a lot like Arnie's breakfast in "End of Days" (if you saw the movie you'll know what I mean - it ain't pretty!). But okay: i mushed your recipe through the google translator and I guess I'm getting the gist of it. (I especially liked the phrase "Brown the nuts for a few minutes, scraping the bottom well because they tend to attack" - I can see a 1960s horror flick here: "Attack of the Killer Nuts"). So: while I must admit that eggplant is probably the one vegetable I tend to avoid like the plague I'll definitely give this recipe a go. It's sounds wonderful. Thanks!
    - Boris

    RispondiElimina
  17. Yes, google is not perfect... but better then nothing ;)
    I don't know attaccare's translation... "they tend to stick"? Perhaps this is the right translation, in Italian to attack and to stick are translate in "attaccare". I hope you understand some of what I wrote, because I use google translator to help me, sorry!
    Thank you, Boris :))

    RispondiElimina
  18. ho un dubbio, aiuto! 600gr di gherigli di noci o di noci con il guscio?
    grazie
    mia

    RispondiElimina
  19. Ciao Mia, il peso si intende al netto degli scarti, quindi 600 gr di gherigli :)

    RispondiElimina