Ad Menu

Riso fritto ai carciofi, asparagi e anacardi

Riso fritto agli asparagi e carciofi




Ovvero un'ottima idea per riciclare il riso ;)
In effetti il riso fritto credo sia nato proprio con questo scopo, ma l'uso del riso avanzato dal giorno precedente non è solo una questione di riciclo: perché non venga eccessivamente unto è tassativo che sia "vecchio". Un giorno di riposo dopo la lessatura è assolutamente necessario.
Altro must anti-untume è il wok: permette di friggere in pochissimo olio, anche se qui non si tratta di una frittura come l'ho sempre intesa io ma di uno stir-fry, o friggi-e-mescola se preferite.

Io ovviamente ho usato il mio wok in ghisa Staub, la tiritera bene o male l'avete imparata: ghisa=temperature altissime, subito ammetto di avere un po' storto il naso ma devo dire che lavora molto meglio dei wok "leggeri". Per non parlare del wok monoporzione in cui ho servito il riso... carino, vero? ^_^




Riso fritto ai carciofi, asparagi e anacardi


Ingredienti per due porzioni abbondanti:
  • 200 gr di riso thai integrale (io ho usato l'integrale)
  • 3 carciofi
  • 500 gr di asparagi verdi (circa 250 gr puliti)
  • 1 piccolo spicchio d'aglio
  • 1 pezzetto piccolo di zenzero fresco (circa 3 gr)
  • 50 gr di anacardi
  • 1 cucchiaino di olio di sesamo tostato
  • olio di arachidi
  • salsa di soia

Lessare il riso in abbondante acqua salata. Condirlo con un goccino d'olio e lasciarlo riposare 24 ore.

Mettere sul fuoco una pentola d'acqua leggermente salata e portare a bollore.

Pulire i carciofi e gettarli nell'acqua: se si lavora in fretta non è necessario metterli in acqua con farina o acidulata con succo di limone.
Lasciarli cuocere qualche minuto, non devono diventare completamente teneri ma solo leggermente cedevoli.

Nel frattempo pulire gli asparagi eliminando la parte fibrosa del gambo.
Scolare i carciofi e sbollentare gli asparagi, nella stessa acqua, per qualche minuto.
Scolare anche gli asparagi.

Tagliare i carciofi a fettine e gli asparagi a rondelle, mantenendo integre le punte.

Tritare finemente l'aglio e lo zenzero.

In un wok, scaldare l'olio di sesamo assieme a due cucchiai d'olio di arachidi.
Quando è ben caldo aggiungere i carciofi e friggerli a fuoco molto vivace, mescolando continuamente, finché si inizia ad intravedere qualche bordo dorato.

Scolare i carciofi; essendo a pezzi troppo piccoli per essere appoggiati sulla griglia del work metterli in un colino appoggiato sulla griglia in modo che l'olio in eccesso possa ricadere nel wok.

Friggere gli asparagi, sempre mescolando continuamente.
Scolare e mettere nel colino anche gli asparagi.

Aggiungere nel work l'aglio e lo zenzero tritati.  Se serve aggiungere un altro goccio d'olio, ma proprio poco per evitare che il tutto diventi troppo unto.
Dopo qualche secondo (non di più altrimenti gli aromi bruciano) aggiungere il riso e gli anacardi.
Friggerli mescolando continuamente, finché il riso diventa leggermente dorato.

Aggiungere i carciofi e gli asparagi fritti in precedenza, aggiungere poca salsa di soia e saltare ancora per qualche istante, finché viene assorbita.

Se serve regolare di sale e servire immediatamente.


Visualizza la versione stampabile della ricetta  

Le ricette con gli asparagi su KBK:
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



18 commenti:

  1. ma quanto è bello il wok mondose in cui hai servito questo riso fritto?!?!?!

    RispondiElimina
  2. Epppperò tu sei una tentazione a far fuori ulteriormente il conto un banca!!! Voglio il wooooook!!!! Arciuffi...
    La ricetta mi piace tantisssssssimo :)

    RispondiElimina
  3. lo voglio anche io il wok!!! lo voglioooooo!:D
    mi hai dato un ottimo spunto per il riso...ne ho sempre che avanza nel frigo!

    RispondiElimina
  4. Stir Fry è proprio quello che mi garba! E gli anacardi, poi :D

    RispondiElimina
  5. Carino???? qui è tutto splendido, a cominciare dal riso, per finire al mini wok ....Alice, sei un mito!

    RispondiElimina
  6. Davvero originale, complimenti! Lo proverò :) la foto è davvero invitante anzi, è bellissima! (ma questo lo sai già :P)

    RispondiElimina
  7. buono buono buonissimo!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Un'altra cosa da provare prestissimo!! Per il wok ogni richiamo è tentazione!!

    RispondiElimina
  9. adoro il riso riciclato :) e lo riciclo in tanti modi, la tua proposta è davvero golosa :P
    il babywok staub è troppo bello!
    ps molto molto carino il tuo blog!

    RispondiElimina
  10. Ecco come impiegare il riso di riciclo...è una meraviglia questa ricetta!! ciao

    RispondiElimina
  11. Buonissimo. Potrei pur farlo per Pasqua...

    RispondiElimina
  12. ;)
    splendido splendente e invitante. un baciottino!

    RispondiElimina
  13. Sì, il wok in ghisa è tutta un'altra cosa, io non potrei più farne a meno. Non sapevo che il riso da far fritto dovesse riposare un giorno. Buono a sapersi!

    RispondiElimina
  14. anch'io vollio. Tutto, pure il wok. Pieno, con la montagnetta.

    RispondiElimina
  15. wow che golosità hai realizzato! complimenti, l'assaggerei volentieri! baci!

    RispondiElimina
  16. Grazie a tutti!
    Chissà perché ormai ero convinta che vi interessassero più i dolcetti... invece vedo che questo riso ha ottenuto un bel successo ^_^

    RispondiElimina
  17. Yummmm, buonissima questa ricetta! Solo mi spiace averla vista adesso, al massimo del picco famelico e con la pausa pranzo ancora lontaaaana :-)

    RispondiElimina