Ad Menu

Marmellata di marroni

Marronata_04



Oibò, ecchime qua. Torno, non torno, chi lo sa... comunque i buoni propositi ci sono sempre :)

Nel frattempo mi è crashato il pc ma per fortuna non ho perso nulla, ho acquistato nuovi libri di cucina- l'ultimo, preso proprio ieri, è Pasticceria Naturale, di Pasquale Boscarello (ed. Terra Nuova). Promette bene, vediamo se anche questa volta i buoni propositi di provare qualche ricetta andranno a buon fine...
Ho la dispensa piena di cosine buone, finalmente ho mandorle amare, acqua di rose, foglie di vite ed altre robette arrivate da Castroni (grazie Laura!), la mia collezione di spezie dovrebbe aver raggiunto le 60-65 varietà
-approposito, vi ho mai mostrato il meraviglioso portaspezie che mi ha costruito il Darkoniglio? Ecco qui il mio gioiellino :D ...peccato sia già pieno!-.
Altre robette mi sono state portate al raduno gennarinico di domenica scorsa: aceto balsamico tradizionale, mostarda bolognese, delle amarene sciroppate stu-pen-de, uno zucchero integrale che non conoscevo, un mattarello luuuuuuungo che devo imparare ad usare, degli stampi di carta a stella e delle bellissime stecchine per lo spessore della frolla (grazie anche a chi le ha dimenticate :P). E non dilunghiamoci sulle persone meravigliose che ho incontrato, le stesse che leggo ogni santo giorno! Non so se vi è mai capitato ma conoscere di persona qualcuno che si legge quotidianamente è un'esperienza semplicemente incredibile :) E ho anche portato a casa un bel complimento, non so se era inteso come tale ma per me lo è stato... grazie SteO :)
Tra le new entry mancano solo - forse - i regali di compleanno: pentola di coccio enorme dalla suocera, altra pentola di coccio -una in più non fa mai male-, cocottine di coccio e un libro sul Bimby dai colleghi, per non parlare del mitico fornetto Ferrari da Mr D.!

Forse è meglio se ricomincio a scrivere più spesso e a piccole dosi, voglio ben vedere chi è arrivato fin qui con tutto sto sproloquio! Mi rifaccio con una ricettina veloce veloce da leggere, da eseguire un po' meno ma è tutta colpa della sbucciatura dei marroni, per il resto è semplicissima. Sarebbe stato tutto più rapido se chi si era offerto di fare quest'operazione non si fosse tirato indietro, ma tant'è :P
Inoltre, vi consiglio di consumare questa marmellata in fretta, contenendo relativamente poco zucchero nel tempo il sapore amarognolo dei marroni tende a farsi sempre più spazio… certo, a meno che questo sapore non vi piaccia!


Marmellata di marroni


Ingredienti:

  • 1 kg di marroni
  • 200 gr di acqua
  • 300 gr di zucchero jarabe (o altro a scelta)
  • 1/4 di tsp di vaniglia in polvere
  • 2 cucchiai di rum bianco

Procedimento:

Togliere ai marroni la buccia esterna legnosa: basta praticare un'incisione sulla circonferenza e toglierla con un po' di pazienza aiutandosi con un coltellino; davanti ad un film - non troppo impegnativo da seguire visto che la maggior parte del tempo dovrete stare attenti a non tagliarvi un dito- il tutto si risolve abbastanza velocemente.

Mettere i marroni in pentola, coprirli di acqua fredda ed accendere il fuoco, quindi portarle a cottura facendo sobbollire l'acqua pian piano evitando così la rottura dei frutti.

Quando sono belli teneri scolarli pochi per volta -per mantenerli al caldo- e togliere la pellicina interna. Verrà via molto bene, ma solo se i marroni sono ancora belli ustionanti.


A questo punto io ho ottenuto 560 gr di polpa; aggiungere 200 gr di acqua, frullare il tutto (va benisssimo un frullatore ad immersione), aggiungere zucchero e vaniglia e cuocere una cinquantina di minuti o finché la marronata non è pronta. Io ho usato il bimby, ma non è assolutamente necessario :)
Aggiungere due cucchiai di rum, mescolare ben bene il tutto e invasare a caldo.
Yum!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog. Lo puoi ricevere anche tramite mail!



6 commenti:

  1. Sono arrivata sino in fondo... e sono stata premiata da questa meravigliosa marronata, grazie!
    Fra qualche settimana farò un salto a Roma e stavolta farò sicuramente un salto da Castroni.. solo che ho paura di non sapere fermarmi.. e acquistare mezzo negozio! Secondo te, quali sono le "chicche" che non dovrei sicuramente mancare di acquistare? Di nuovo grazie e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  2. Barbara, io non ci sono mai stata per fortuna... lo avrei svuotato anch'io! Mi hanno detto però che ogni negozio ha cose un po' diverse, io ho guardato sul loro sito e ho mandato una lista alla mia amica... per me ad esempio erano fondamentali le mandorle amare, qui le ho cercate in lungo e in largo ma nisba!

    RispondiElimina
  3. mmappete che bello il portaspezie, e quante ne hai!!!
    Perchè i mette l'acqua nella marronita?

    RispondiElimina
  4. Ciao Adri :)
    Frullando i marroni da soli ho ottenuto un composto farinosissimo e molto asciutto, sarebbe stato impossibile farlo cuocere con lo zucchero senza farlo attaccare in un istante. O almeno, io non me la sono sentita di rischiare di buttare tutto dopo tutto quel lavoro!

    RispondiElimina
  5. Un saluto e buona giornata Dual.

    RispondiElimina
  6. Buona giornata anche a te! Piacere di averti conosciuto :)

    RispondiElimina